Cosa vedere a Toledo, la città delle tre culture

Toledo è una città che offre molte bellezze da non perdere, proprio per via della sua storia così ricca. Scopriamo insieme cosa vedere.

Il suo centro storico, dichiarato Patrimonio Mondiale dall’UNESCO, è stupisce per quanto ben conservi il tracciato medioevale. L’itinerario attraverso i suoi stretti vicoli permette di scoprire un complesso monumentale incredibile e vivo, dentro e fuori.

In questa terra si sono succedute le culture moresche, ebraiche e quella cristiana in seguito alla Reconquista, guadagnando così il nome di Città delle Tre Culture.

Cosa vedere a Toledo

Toledo è una città che offre molte bellezze da non perdere, proprio per via della sua storia così ricca. Scopriamo insieme le attrazioni più emozionanti, che permettono di entrare nel vivo del folklore cittadino.

Cattedrale di Santa María de Toledo

Costruita durante il regno di Ferdinando III nel 1226, la Cattedrale di Toledo è uno dei principali esempi di stile gotico in Spagna imperdibile tra le cose da vedere.

Magnifica architettura del XIII secolo, venne costruita sui resti di una moschea. La navata venne conclusa solo nel 1300, ma i lavori proseguirono per ancora due secoli. Composta da ben cinque navate lunghe oltre 120 m, il soffitto è sostenuto da un colonnato composto da 88 elementi. Al suo interno si possono ammirare magnifiche vetrate colorate, realizzate tra il XIV e il XVI secolo, ma è la pala d’altare l’attrazione principale.

Alcazar

Realizzato sotto Alfonso VI nel XI secolo, l’edificio è riconoscibile dalla sua architettura netta e quadrangolare.

La sua facciata non ha particolari decori e possiede tre piani, presentando solo un grande scudo dell’Impero sull’entrata principale. Al suo interno, durante la nostra visita all’Alcazar l’elemento più affasciante è sicuramente la sua maestosa scalinata.

Moschea del Cristo della Luce

Al di sopra di ogni sezione della moschea si trova una volta dal design unico, rispecchiando lo stile moresco del tempo. Oggi, grazie a questa struttura, possiamo osservare un importante reperto della tradizione e della cultura araba in Spagna. Nel XII secolo il luogo venne consacrato al cristianesimo, aggiungendo abside, transetto e un’arcata. Per visitare questo meraviglioso edificio storico di Toledo assolutamente da vedere durante il vostro viaggio, recatevi in Calle Cristo de la Luz.

Puerta de Bisagra

Si tratta del passaggio più antico della città, un bellissimo esempio di architettura decorativa moresca.

Il portale è sormontato da grandi torri, che le conferiscono un aspetto meraviglioso, oltre che essere una testimonianza del XVI secolo, periodo della sua costruzione, anche se alcuni resti sono ancora più antichi, subendo numerose restaurazioni nei secoli successivi.

Sinagoga del Tránsito

Una struttura quasi magica, caratterizzata da decorazioni floreali e geometriche, impreziosite da scritte arabe ed ebraiche: la sinagoga, risalente al XIV secolo, testimonia l’impatto che la cultura ebraica ha avuto sulla città.

L’edificio venne convertito a museo nel 1964, aprendolo nel 1971 al pubblico ed entrando a far parte nel 2009 nella rete museale di Spagna come edificio che conserva il maggior numero di testimonianze del popolo ebraico del Paese.

Al suo interno sono conservate collezioni importantissime del patrimonio tradizionale e culturale degli ebrei sefarditi che vissero nel paese fino al 1492.

Il museo-sinagoga ospita anche una piccola necropoli, con lapidi di ebrei spagnoli e resti di antiche terme che si trovavano nell’attuale cortile.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La location del cult “Edward mani di forbice”

Dove vedere i fuochi d’artificio più belli a Napoli

Leggi anche
Contentsads.com