La location del cult “Edward mani di forbice”

"Edward mani di forbice" di Tim Burton è ambientato in una tranquilla e provinciale cittadina in Florida. Scopriamo insieme qualcosa di più sulla location.

Il cult “Edward mani di forbice” è uno dei film più belli e iconici di Tim Burton, del 1990.

Protagonista è il tema del diverso, rappresentato da un giovane ragazzo, Edward (Jhonny Depp), che è stato creato da uno stravagante inventore, che però lascia a metà la sua opera e per questo Edward ha al posto delle mani delle forbici.

Il ragazzo passa anni da recluso in un castello abbandonato, senza conoscere e interagire con nessuno, finchè la rappresentante cosmetica Peggy Boggs non lo incontra e lo invita a vivere con la sua famiglia, dove il giovane si innamorerà della figlia Kim.

Inizialmente Edward suscita simpatia nel vicinato e anche Kim, anche se qualcuno non è molto entusiasta: dei vicini finiranno per sabotare e mettere in cattiva luce Edward, che però alla fine, pur facendo fatica, riuscirà ad aprirsi alle persone e fargli cambiare idea su di lui.

La location del cult “Edward mani di forbice”

Il film è ambientato in Florida, nella tranquilla e provinciale cittadina di Lutz, dove si trova la casa di Peggy Boggs.

La casa di Peggy Boggs

La casa che ha ospitato il cast di “Edward mani di forbice” durante le sette settimane di riprese si trova al 1774 di Tinsmith Cir. a Lutz, a nord di Tampa, in Florida.

Costruita nel 1989, la casa ha 3 camere da letto e 2 bagni e sembra ancora la casa della famiglia Boggs, che accoglie Edward nel film di Tim Burton.

Questo fermo immagine di oltre 20 anni è in gran parte dovuto al proprietario, nonchè fan del film, Joey Licalzi.

Infatti l’uomo ha un rapporto molto sentito con la casa: l’ha scoperta durante le riprese, quando è stato uno degli artigiani chiamati a dare una mano. Nel luglio 2020, talmente era affezionato, ha comprato la casa che era stata messa in vendita.

Ne ha fatto un vero e proprio museo chiamato Scissorland, eseguendo importanti lavori per riportare in vita il più possibile l’ambientazione del film. Ad esempio, la cucina è stata riportata allo stato originale e ha la stessa carta da parati, mentre alcune pareti interne sono state dipinte con colori vivaci.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

5 cose da vedere in Turchia: le attrazioni più belle

Cosa vedere a Toledo, la città delle tre culture

Leggi anche
Contentsads.com