Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Giethoorn, cosa vedere e quando andare

giethoorn cosa vedere

Villaggio idilliaco divenuto famoso per la presenza di canali e ponti in legno, ricorda un borgo degli Hobbit.

Giethoorn è un piccolo villaggio idilliaco situato all’interno del parco nazionale Weerribben-Wieden, in Olanda. Conosciuto come la Venezia del Nord, Giethoorn è caratterizzato da numerose fattorie e non presenta strade, ma solo ponti in legno e pittoreschi canali e ci si muove solo con le barche, esattamente come nella laguna nostrana. A solo due ore da Amsterdam questo piccolo villaggio rappresenta un’oasi di pace e tranquillità immerso nella natura, dove è possibile staccare dalla routine quotidiana. Il periodo migliore per visitare questo villaggio idilliaco è sicuramente durante la bella stagione, da maggio a settembre circa. Le temperature si aggirano sui 25 gradi e le precipitazioni sono scarse e questo permetterà di godersi in pieno la permanenza.

Se state pensando di partire per l’Olanda, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Cosa vedere

Giethoorn rappresenta una tipica località olandese della provincia dell’Overijssel ed è il luogo perfetto per immergersi in un ambiente ricco di laghi, boschi e canneti.

Questo piccolo villaggio più che a Venezia (che canali a parte, non ha nulla in comune) ricorda molto un villaggio degli Hobbit, i mezzuomini dell’universo del Signore degli Anelli del celebre J.R.R. Tolkien. La presenza di tutta questa acqua è dovuta a quando il villaggio venne creato; esso è sorto infatti come insediamento degli estrattori di torba. Questa attività causò la formazione di stagni e laghi e gli abitanti cominciarono a costruire le loro abitazioni tra un bacino e l’altro. I ponti di legno costruiti in passato sono sempre al loro posto e rappresentano il simbolo della cittadina. Sono ben 176 ed è possibile camminarci sopra per sentirsi all’interno di una fiaba.

Un’altra attività da non perdere è quella di navigare tra i canali partecipando ad un tour in battello o utilizzando una Whisper Boat, un mezzo silenzioso ed elettrico che permetterà di ammirare il panorama ed intravedere le grandissime fattorie del 180 e 190 secolo.

Il villaggio conta poco meno di 3000 persone e la maggior parte delle case si trova su piccoli isolotti privati. Il centro storico rappresenta un piccolo gioiello del paese ed è raggiungibile solo a piedi, in barca o in bici. Passeggiare tra le tipiche case con tetti ricoperti di paglia e fiori sui balconi sarà un’esperienza indimenticabile.

giethoorn

Una delle principali attrazioni del villaggio è il museo ‘t Olde Maat Uus. Si tratta di una fattoria ottocentesca che è stata restaurata e trasformata in museo ed al suo interno si trovano tutti i documenti e i reperti che narrano la storia del villaggio. Un altro importante luogo di cultura di tutti i Paesi Bassi che si trova qui è il cosidetto “la Vecchia Terra”, il museo geologico De Oude Aarde, raggiungibile facilmente in barca e dove sono custodite alcune collezioni dedicate agli amanti di pietre preziose e minerali. A Giethoorn, grazie al museo Gloria Maris, è possibile anche scoprire i colori e le meraviglie della natura subacquea, ricca di coralli e conchiglie di vario tipo.

Immancabile è sicuramente navigare nel cuore del parco Weerribben-Wieden, per scoprire i canali, i laghi e i fossati che lo caratterizzano.

Si possono infatti noleggiare barche a remi e le più tradizionali “fluisterboten”, le barche elettriche, oppure prendere una bici e pedalare sopra i ponti o nelle lunghe piste ciclabili per ammirare l’incantevole paesaggio.


© Riproduzione riservata
Leggi anche