Notizie.it logo

Gita fuori porta Toscana, dove andare in autunno?

gita fuori porta toscana

Toscana, tanto da scoprire una città meravigliosa.

Dove andare in autunno? Quali sono le mete migliori per una gita fuori porta in Toscana? Non è infatti detto che terminata l’estate ci si debba chiudere in casa. Perfino nei mesi autunnali si può scoprire l’Italia insieme ad amici e parenti e passare magnifiche giornate fuori città ammirando la natura.

La Toscana, in autunno, è senza ogni ombra di dubbio una delle regioni italiane più belle. Tante sono le mete da visitare tanto che è davvero difficile scegliere. Dai borghi ai centri storici, dalle sagre di paese alle gite in mezzo alla natura per scoprire l’origine dei vari prodotti tipici. Dalle passeggiate nei boschi al vero e proprio trekking sui monti.

Gita fuori porta Toscana

Gli amanti della natura possono godersi i meravigliosi paesaggi toscani durante i mesi autunnali e riempirsi gli occhi di bellissimi colori. I territori del Chianti offrono panorami mozzafiato dove fra le colline si dispiegano lunghe file di vigneti e uliveti.

Passando da Firenze a Siena si può quindi rimaner colpiti dalla bellezza della natura, ma si può assistere anche alla raccolta delle olive, alla realizzazione dell’olio oppure alla raccolta dell’uva e alla trasformazione di quest’ultima in vino.

Odori e sapori di un tempo renderanno le giornate uniche. La possibilità, poi, di vedere come si realizzano i prodotti tipici del luogo renderà la gita fuori porta un momento culturale indimenticabile.

Le porte del Chianti si aprono nell’antico borgo di Greve nella cui favolosa piazza triangolare si erge la statua di Giovanni da Verrazzano, ovvero di colui che ebbe l’onore di scoprire la Baia di New York. Proseguendo per l’itinerario si arriva a Panzano, Castellina o Radda. Quest’ultimo è un bellissimo ed antico borgo medioevale.

Una tappa molto importante è però costituita dal borgo di Gaiole in Chianti Qui si trovano molti agriturismi e fattorie dove si possono gustare i prodotti tipici della zona.

Se invece si preferisce fare trekking e sfruttare la gita fuori porta per ammirare il paesaggio autunnale della toscana dall’alto, si può seguire il percorso dell’Anello del Monte Fiorato. Il fascino delle Alpi Apuane, ma anche delle varie grotte che si incontreranno lungo il cammino, ripagherà da ogni fatica.

Gli amanti di questi paesaggi così particolari possono recarsi anche al Parco Archeologico Preistorico di Pian di Mommio o a quello Naturalistio Le Biancane.

Qui si può scoprire il fenomeno della geotermia ed imparere così qualcosa di interessante.

Gli amanti del foliage, invece, non possono non recarsi nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Qui le foglie che cadono offrono uno spettacolo ricco di colori.

Gita fuori porta Toscana, i borghi

Alla ricerca di un po’ di storia, dopo aver girato tutte le varie città d’arte ed essersi immersi nelle bellissime piazze e nei fantastici musei di Firenze, Siena, Pisa, Lucca e Livorno, si possono andare a visitare i vari borghi storici facendosi ammaliare dal loro fascino senza tempo.

Barga, nel nord della Toscana, è uno dei borghi più belli d’Italia. Qui si può visitare la casa di Giovanni Pascoli, uno degli esponenti più importanti della letteratura italiana, ma anche il Teatro dei Differenti. Trovandosi, infine, già sul posto non si può non visitare il Duomo di Barga ovvero la Collegiata di San Cristoforo.

Altro borgo è quello di Pontremoli che deve il proprio nome ad un ponte vacillante che scavalcava il fiume Magra.

Qui è sicuramente da vedere il Castello del Piagnaro, ma anche la Cattedrale di Santa Maria Del Popolo ed il Convento dei Capuccini oltre che la Chiesa di San Giovanni e San Colombano sorta sulle rovine dell’antico convento dedicato al Santo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche