Gubbio: visita al Teatro Romano e al Palazzo Ducale

Gubbio

Gubbio è un bellissimo paesino in provincia di Perugia. La città medievale dell’Umbria è un luogo ricco di storia, bellezze naturali e cultura. Possiede un centro storico molto bello e dei paesaggi naturali di una bellezza autentica. Scopriamo di più su questa città e su cosa si può visitare nel suo centro storico.

Booking.com

Teatro Romano Gubbio

Gubbio è una cittadina medievale ricca di storia, di cultura e di luoghi da visitare. Già nel Paleolitico, Gubbio è stata interessata da insediamenti di popolazioni. Dopo essere stata invasa dagli Eruli, nel 552 fu distrutta da Goti. In seguito, i Bizantini ricostruirono la città ai piedi del Monte Ingino, con due torri difensive.

Alla fine del periodo repubblicano romano risale una delle attrazioni della città umbra. Si tratta del Teatro Romano, che si trova appena fuori dalle Mura Romane della città. Le sue belle rovine sono la testimonianza di un passato importante e glorioso, risalente al periodo in cui il territorio era sotto il controllo romano.

La sua costruzione avvenne tra il 55 ed il 27 Avanti Cristo, e la sua struttura è costituita da blocchi squadrati di calcare. Pare che potesse ospitare fino a 7000 spettatori. Attualmente, il Teatro è sede di rappresentazioni di teatro classico durante la stagione estiva.

Teatro Romano di Gubbio

Teatro Romano di Gubbio

Vicino al Teatro Romano si trova un piccolo Museo Archeologico, l’Antiquarium, che custodisce preziosi reperti risalenti al periodo preromano e romano. Sempre nei pressi del Teatro, una visita la merita anche il Mausoleo. Si tratta di alcuni resti di una tomba romana, la cui camera sepolcrale rimane tuttora ben conservata. E’ il Mausoleo di Pomponio Grecino, prefetto di Genzio nel I secolo Avanti Cristo.

San Francesco

La cittadina medievale è legata alla storia di San Francesco d’Assisi. Un evento, in particolare, lega la vita di San Francesco a Gubbio. Si tratta dell’incontro con il lupo, avvenuto vicino alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria, detta anche della Vittorina.

Tale Chiesa risale al secolo IX e sorge nel punto esatto in cui gli eugubini batterono i saraceni. Proprio a questo episodio il monumento deve il suo nome.

Inoltre, San Francesco si rifugiò proprio a Gubbio, in seguito all’allontanamento da Assisi. Dopo aver vissuto con i poveri ed i lebbrosi del posto, il Santo si convertì e cambiò, in modo radicale, la sua vita. Proprio grazie a questi collegamenti con la vita di San Francesco e con la sua fede, la città è attraversata da percorsi, come il Cammino di Assisi, che ogni anno richiamano migliaia di fedeli e pellegrini.

Palazzo Ducale Gubbio

Un altro luogo da visitare nella città di Gubbio è il Palazzo Ducale. La sua storia risale al 1384, anno un cui la città passa sotto il controllo di Montefeltro. La famiglia sceglie come residenza alcuni caseggiati che si trovano davanti al Duomo della città. Sarà poi Federico da Montefeltro a promuovere la ricostruzione ed il restauro del palazzo, in stile rinascimentale.

La progettazione fu affidata all’architetto senese Francesco di Giorgio Martini.

Palazzo Ducale di Gubbio

Palazzo Ducale di Gubbio

Il palazzo è l’unico esempio di architettura rinascimentale in una città medievale. Spicca, poi, grazie alla ricercatezza nelle decorazioni e alla ricercatezza architettonica. Ad oggi, nelle sale interne, in cui è possibile ammirare alcuni degli arredi originari, vi sono esposte delle opere pittoriche che risalgono al XIII e XVIII secolo. Inoltre, i saloni del palazzo si distinguono per i monumentali camini che ne decorano le stanze. Federico da Montefeltro fece, poi, costruire nel palazzo uno studiolo, simile a quello che si può ammirare nel Palazzo di Urbino.

Altri luoghi di interesse

Altri luoghi che meritano una visita a Gubbio sono anche il Palazzo dei Consoli, il Palazzo del Bargello ed il Palazzo Pretorio. Il Palazzo dei Consoli risale al XIV secolo e fu voluto dal governo della città, come prova della grandezza e della potenza raggiunta dalla città umbra. Dal 1901 ospita il Museo Civico e custodisce le famose Tavole Eugubine.

Queste ultime sono sette tavole in bronzo, rinvenute nel XV secolo, che riportano un testo in umbro, relativo a dei cerimoniali di lustrazione ed espiazione della città.

Palazzo dei Consoli a Gubbio.

Palazzo dei Consoli a Gubbio.

Il Palazzo del Bargello prende il nome dal capo della polizia locale, il Bargello appunto. La tradizione vuole che questo edificio fosse proprio la sua residenza. Questo Palazzo, inoltre, è un esempio di architettura gotica in una cittadina medievale. L’edificio si sviluppa su tre piani e risale al 1300. Ad oggi è la sede del Museo della Balestra e della Società Balestrieri di Gubbio. Il Palazzo Pretorio si trova in Piazza della Signoria, più conosciuta, però, come Piazza Grande, di fronte a Palazzo dei Consoli. L’inizio dei lavori per la sua costruzione risale al 1349 e questi terminarono nel XVII secolo. Attualmente il Palazzo è la sede del Comune di Gubbio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Piquadro Black Square 4021 Ventiquattrore pelle 42 cm scomparto ...
260 €
Compra ora
Littlelife Portamerenda termico - LittleLife - Coccodrillo
23 €
Compra ora
Thule Paramount 24L Rolltop Zaino 52 cm scomparto Laptop Black
129.95 €
Compra ora
Nania Seggiolino Auto Befix SP Dama Blu
44 €
Compra ora