Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Guide e tour del Belize: dove andare passo passo

Belize

Linee guida e informazioni utili sul Belize: dove andare, i luoghi più pericolosi, quando andare, la barriera corallina e le migliori guide per visitare.

Il Belize è un piccolo stato situato nel Sud America. Questo territorio, di cui molti ignorano l’esistenza e la straordinaria offerta turistica, è come un gioiello incastonato tra il Messico e il Guatemala, le cui coste sono bagnate dal cristallino mar dei Caraibi in una distesa di barriera corallina.

Noi di Viaggiamo oggi ci proponiamo di fornirvi una guida completa per la vostra vacanza in Belize con consigli sui luoghi da visitare e quelli da evitare e informazioni sul periodo giusto per organizzare la vostra partenza.

Quando partire

Andiamo a vedere quale è il periodo giusto per organizzare la vostra partenza verso il Belize.

Nel Belize il clima è di tipo tropicale, ovvero con temperature calde per tutto l’anno e con una stagione afosa e ricca di piogge che inizia nel mese di giugno e si prolunga fino ad ottobre.

Il periodo più secco è quello che va da febbraio ad aprile. C’è, però, da considerare che durante i mesi meno caldi, ovvero dicembre, gennaio e febbraio, la temperatura media si aggira intorno ai 23 gradi.

In questo periodo, dunque, è sconsigliato intraprendere il vostro viaggio in Belize non tanto per le temperature (per nulla rigide) quanto per le piogge abbondanti che rischiano di invalidare la vostra vacanza.

Il periodo migliore per visitare il Belize e godere del mare e delle spiagge, dunque, è quello che va da febbraio ad aprile, ovvero, come abbiamo detto, il periodo in cui le piogge sono più scarse e il caldo non è afoso come nei mesi successivi.

Con queste temperature, infatti, potrete benissimo prendere il sole, fare il bagno, ma anche fare un tour nell’entroterra senza il pericolo di piogge insistenti.

Luoghi da visitare

Il Belize, come abbiamo detto, è un luogo in cui non mancano di certo i posti belli da vedere.

Belize City

Partiamo dalla città più gettonata dai turisti: Belize City. Un tempo capitale, la città conserva ancora oggi il fascino di città turistica con le sue numerose attrazioni.

Se amate le località di mare e volete perdervi nei fondali cristallini del mar dei Caraibi, allora non potete perdervi la Beach Marina.

Si tratta di una spiaggia attrezzata situata nei pressi del porto turistico della città dove avrete la possibilità di noleggiare barche dal fondo in vetro per potere ammirare i fondali.

Se amate gli animali, invece, non perdete l’occasione di recarvi al Santuario dei Babbuini, un istituto per la conservazione della scimmia urlatrice.

Da non perdere nemmeno il centro storico-culturale dell’antico Belize. Si tratta di un museo in cui osservare da vicino la storia della colonizzazione del Belize in un tour della durata di circa un’ora. Degni di una visita, infine, sono anche il faro e il monumento sepolcrale del Baron Bliss. Il faro è un monumento che fu costruito grazie alla generosità del barone Bliss, la cui tomba è situata proprio di fronte al faro.

Barriera corallina

Il Belize è altrettanto famoso per la presenza di una straordinaria barriera corallina che fornisce al paese delle spiagge davvero molto suggestiva. Il litorale si dirama per oltre 38 chilometri ed è bagnato da acque cristalline che racchiudono al loro interno una straordinaria barriera corallina.

Non va di certo tralasciato che quella del Belize è la seconda più lunga del mondo.

Il Belize è, inoltre, costellato di piccole isole e atolli in cui le acque sono molto calde ed in genere non troppo profonde (non più di cinque metri si profondità).

In questi luoghi potrete trovare molti siti in cui è possibile effettuare delle immersioni per ammirare alcuni tra i fondali più spettacolari e rinomati di tutti i Caraibi.

Le isole del circondario più famose sono Ambergris Caye e Caye Caulker. Qui le palme e l’acqua cristallina saranno la cornice perfetta per le vostre vacanze da cartolina.

Belize Zoo

Se siete amanti della natura, allora il Belize è il posto giusto per mettervi in contatto con luoghi in cui questa è ancora incontaminata. Ma è anche il luogo perfetto in cui osservare gli animali nel loro habitat naturale senza incorrere nel pericolo di un’aggressione.

Tutto ciò è possibile recandovi al Belize zoo, una piccola realtà all’interno della quale è possibile osservare oltre 170 animali di 45 specie diverse.

Lo zoo di Belize raccoglie molte specie di uccelli, dai pappagalli agli avvoltoi e ai falchi, fino ad uccelli molto rari, tra cui la Cicogna Jabiru, una specie in via di estinzione.

Lo zoo del Belize racchiude al suo interno una varietà di anfibi e rettili.

Ospita in modo particolare una modesta esposizione dei serpenti più comuni di Belize, tra cui il pericoloso Fer-de-lance. Potrete osservare anche quelli non velenosi, tra cui il famoso Boa Constrictor.

Lo zoo ospita anche due specie di coccodrilli, ovvero il Morelet e il cosiddetto coccodrillo americano. Non potrete non restare impressionati nell’incontro con Rose, il coccodrillo mascotte dello zoo.

Il Belize Zoo and Tropical Education Center, con i suoi 68.000 visitatori l’anno, si attesta come una delle attrazioni principali del Belize. Il centro, famoso per i suoi programmi educativi, è attrezzato in modo da rendere possibile la visita a chiunque.

Il Belize zoo, infatti, è uno dei primi zoo che offrono dei percorsi accessibili anche per i soggetti diversamente abili.

Il tempo medio di permanenza all’interno dello zoo è di circa 2 ore. L’orario di apertura è dalle 8.30 alle 12.30 ogni sabato e domenica.

Davvero un’ottima occasione per gita in famiglia.

Siti Maya

Se la storia vi appassiona e l’antichità è il vostro ossigeno, allora non resterete delusi dai siti Maya che costellano il territorio del Belize. Qui, infatti, potrete osservare delle antiche località di matrice Maya che nulla hanno da invidiare a quelle del Messico.

Tra i siti più importanti ci sono Lamanai, Altun Ha, Benque Viejo, Caracol, Lubaantun, Nim li Punit. Se non vi accontentate soltanto di questi, allora sappiate che tutt’intorno ve ne sono molti altri, anche se di importanza e dimensioni minori.

Il consiglio è quello di appoggiarsi a una guida esperta che vi accompagni nella scoperta di questi luoghi.

Luoghi pericolosi

Il Belize è davvero uno stato tutto da esplorare, ma bisogna fare ciò stando molto attenti. Alcuni luoghi, infatti, sono abbastanza pericolosi e meritano molta attenzione.

La città che in assoluto presenta il numero maggiore di pericoli è Belize City.

La criminalità nella città di Belize City ha raggiunto, secondo gli ultimi dati, un tasso davvero elevato e, per finire, questo trend sarebbe addirittura in aumento.

I reati più diffusi sono quelli il furto e la violenza, sia fisica che sessuale. Per questa ragione è bene seguire dei piccoli accorgimenti che abbiamo scelto di elencare:

  • Non indossare oggetti di valore e portare dietro soltanto poco denaro in contanti.
  • Evitare di passeggiare di notte da soli ed evitare strade che non siano quelle principali e maggiormente affollate.
  • Sembra brutto da dire, ma per nessuna ragione al mondo vanno soccorse persone per strada che dicono di aver bisogno di aiuto o che chiedono un passaggio in auto. Questi, infatti, sono i pretesti più usati per adescare i turisti nelle trappole. Se si nutrono dubbi sullo stato di salute di qualcuno non iniziare da soli i soccorsi ma chiamare aiuto o rivolgersi alle autorità.
  • In modo particolare, se si è donne, bisogna evitare di mostrare abbigliamenti che possano attirare troppo l’attenzione e allo stesso modo è meglio evitare di andare in giro da sole.
  • Cercare di essere sempre in compagnia, soprattutto se si sceglie di fare una passeggiata la sera, magari tra la movida dei locali notturni.
  • Se, nella peggiore delle ipotesi, ci si imbatte in un ladro, non bisogna opporre resistenza. Le aggressioni, infatti, possono essere violente e provocare l’aggressore non è una mossa furba.

Al di là della città di Belize City, altri pericoli che interessano la regione sono i frequenti disordini legati ai disaccordi con il Guatemala e che spesso interessano i confini.

Sul versante terrorismo, invece, il Belize non può dirsi immune, anche se al momento non è stato interessato da particolari episodi.

Il Belize è anche interessato da pericoli legati al meteo, dato che nel periodo che va da maggio a novembre la regione potrebbe essere interessata da uragani e allagamenti, legati alla stagione delle piogge abbondanti.

Un altro pericolo è quello che riguarda le strade, che non sempre seguono le misure di sicurezza e nelle quali spesso è possibile trovare animali selvatici che vagano. Quando ci si mette alla guida, dunque, bisogna prestare molta attenzione, evitando di frequentare vie dissestate o sconosciute, in modo particolare di notte.

Ad ogni modo, prima di intraprendere il vostro viaggio in Belize è bene informarsi con le autorità locali della situazione attuale e accertarsi della presenza di un’ambasciata italiana nelle vicinanze.

Guide del Belize

Prima di partire in vacanza è sempre bene essere informati sulle cose da vedere e quelle da evitare, conoscere un po’ della storia locale e realizzare delle mappe dei luoghi.

Per questo motivo possedere una guida turistica dettagliata è un requisito fondamentale che darà, in assenza di una guida turistica in carne ed ossa, una marcia in più alla vostra vacanza.

Noi di Viaggiamo, non a caso, abbiamo selezionato per voi delle guide turistiche tra le migliori in commercio. Nel fare ciò abbiamo tenuto conto di quelle più apprezzate e ben recensite da parte degli utenti Amazon.

Vediamole insieme:

  • Guida Lonely Planet – Belize

Nella guida al Belize, edita dalla Lonely Planet, troverete tutti i consigli degli esperti, le guide ai luoghi più importanti e a quelli segreti. Avrete, inoltre, accesso a un gran numero di itinerari consigliati.

  • Guida Lonely Planet – Belize

Da non perdere, sempre della Lonely Planet, la guida aggiornata del Belize, con grafica migliorata e più cartine.

Contiene al suo interno tutti gli indirizzi e le informazioni per viaggiare sicuri e il nuovo indice verde per i viaggi ecosostenibili.

© Riproduzione riservata
Leggi anche