I motivi per cui dovreste visitare Gubbio: arte e cultura

Questa antica città è famosa per le sue rovine romane, l'acquedotto medievale e le ampie vedute sulle colline. Ecco gli altri motivi per visitarla.

Ci sono innumerevoli motivi per cui dovreste visitare Gubbio almeno una volta nella vita. Questa antica città è famosa per le sue rovine romane, l’acquedotto medievale e le ampie vedute sulle colline, soprattutto da Piazza Grande e dalla funivia che porta alla Basilica di Sant’Ubaldo.

I motivi per cui dovreste visitare Gubbio

Per salire sulla funivia più spaventosa d’Italia

Saltate le ripide scale che salgono sul Monte Ingino e prendete invece un ascensore per raggiungere la sua vetta con la Funivia Colle Eletto. Ma attenzione: non è per i deboli di cuore e l’etichetta “funivia” è un po’ esagerata. Si tratta piuttosto di un impianto di risalita in stile gabbia per uccelli, che vi porta in salita in sei minuti, regalandovi una spettacolare vista a cielo aperto sulla campagna umbra circostante.

Una volta arrivati in cima, visitate la Basilica di Sant’Ubaldo e ammirate la spettacolare vista sulla valle collinare sottostante.

La piazza principale offre una vista da capogiro

Piazza Grande, la piazza della città di Gubbio, è un po’ difficile da trovare perché ci si perde nel dedalo di vicoli medievali della città. Ma quando ci si arriva, si viene ricompensati con la scoperta di una meraviglia architettonica dell’epoca medievale: una terrazza sospesa sostenuta da archi di pietra sotto i piedi.

Delimitata da due palazzi – il Palazzo del Podestà e il merlato Palazzo dei Consoli – la piazza è il vero cuore della città. La vista sui tetti di Gubbio e sui vicoli sottostanti è mozzafiato… se siete abbastanza coraggiosi da sbirciare oltre il bordo.

Potrete passeggiare tra chiese affrescate

Gironzolare tra le serene chiese in pietra fa parte del tessuto di una vacanza in Italia, e Gubbio non delude. La Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo, del XII secolo, è una delizia gotica, ornata da affreschi interni colorati e da un rosone in vetro colorato. Poi c’è la Chiesa di Sant’Agostino, romanica e piacevolmente semplice, con la sua navata decorata e i dipinti murali sbiaditi, e l’umile Chiesa di San Marziale: uno spazio minuscolo ma commovente, nascosto dalle ultime mura romane rimaste.

i motivi per visitare gubbio

Si può salire a piedi fino alla Basilica di Sant’Ubaldo

Se la funivia di Colle Eletto vi fa venire i brividi, potete aumentare il vostro numero di passi giornalieri con una passeggiata di 30 minuti sul Monte Ingino, da Palazzo Ducale alla Basilica di Sant’Ubaldo. I vostri sforzi saranno ricompensati da splendidi panorami e, naturalmente, da una visita alla Basilica stessa, che prende il nome dal santo patrono della città, Ubaldo, del XII secolo. Le sue spoglie sono esposte in una bara di vetro sopra l’altare.

Altri motivi

  • Si può diventare cittadini onorari e “matti
  • La migliore escursione a Gubbio è lungo un acquedotto medievale
  • Ha alcuni dei migliori tartufi d’Italia
  • La sua storia risale a millenni fa

Leggi anche:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Top 10 delle cose da vedere e da fare a Chiaia

Le cose più importanti da vedere ad Assisi

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media