La giostra di Nina, Venaria: cosa vedere

Tutte le informazioni che servono per visitare la giostra di Nina a Venaria.

Presso la Galleria Grande di Venaria è possibile vedere La giostra di Nina, una splendida opera di Valerio Berruti. Si tratta di un’installazione di arte contemporanea assolutamente imperdibile nel corso di una visita presso la residenza sabauda.

La giostra di Nina, Venaria

La Galleria Grande di Venaria è una delle attrattive più interessanti da vedere in Piemonte. Al suo interno è possibile vedere una magnifica installazione dell’artista Valerio Berruti, che prende il nome di La giostra di Nina. L’inaugurazione della splendida opera di arte contemporanea si è svolta nel corso del mese di novembre, poco prima della chiusura dei musei. Nel corso di una visita presso la Reggia di Venaria sarà possibile ammirare l’installazione fino al 2 maggio del 2021.

La maestria dell’artista risulta evidente non appena si posa lo sguardo sulla bellissima opera d’arte. La giostra ha un diametro di 7 metri e riprende il tema degli antichi caroselli. L’opera si può ammirare all’interno della Galleria Grande di Venaria in tutto il suo splendore. Le ampie vetrate della residenza sabauda contribuiscono a creare un’atmosfera suggestiva, grazie al filtrare della luce all’interno del corridoio in cui si trova l’installazione. Inoltre, gli stucchi e le decorazioni della reggia offrono all’opera di arte contemporanea una location ricca di fascino.

giostra venaria

Informazioni sull’opera di Berruti

La giostra di Nina è un’opera decisamente particolare, che unisce elementi di diversa natura creando un risultato sorprendente. Il tema è quello degli antichi caroselli, con alcune modifiche che rendono l’opera d’arte di Valerio Berruti assolutamente unica. In particolare, guardando la giostra è possibile notare l’assenza dei classici cavalli. Al loro posto l’artista ha collocato delle sculture che rappresentano uccellini. La scelta di Berruti è dettata dal significato simbolico dei volatili, che richiamano il concetto di quotidianità ma anche il tema della libertà.

Cosa vedere durante la visita

L’opera si collega in modo diretto con il progetto cinematografico dell’artista. Il video è composto da circa 3000 disegni fatti a mano da Berruti e poi montati insieme. Durante una visita presso la residenza sabauda è possibile ammirare la magnifica installazione artistica immersa in un ambiente decisamente suggestivo. L’aspetto fiabesco della Galleria Grande di Venaria risulta incredibilmente accentuato dalla presenza della bellissima opera d’arte contemporanea. A rendere ancora più suggestiva l’atmosfera contribuiscono le note di una colonna sonora composta dal grande Ludovico Einaudi. Si tratta di melodie composte appositamente per essere inserite all’interno del corto animato collegato con l’installazione artistica La giostra di Nina.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour Oman deserto e mare: luoghi da visitare

Castello di Pubol: tutte le informazioni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media