Madonna del Ghisallo: boschi e castagne

Tutte le informazioni che servono per sapere dove raccogliere castagne nei pressi del Santuario della Madonna del Ghisallo.

Durante una gita in Lombardia, nei pressi del Santuario della Madonna del Ghisallo, si possono trovare splendidi boschi in cui avventurarsi per raccogliere castagne. Si tratta di luoghi ideali per trascorrere una giornata rilassante in mezzo alla natura.

Madonna del Ghisallo: raccogliere castagne

La Lombardia è una regione splendida da visitare, soprattutto durante la stagione autunnale. La zona del Triangolo Lariano è una delle mete da non perdere assolutamente per godersi una bellissima giornata a contatto con la natura. La Penisola Lariana è un territorio che si trova tra i due rami del Lago di Como, che è anche noto con il nome di Lario. In questo splendido contesto naturale sorge il suggestivo Santuario della Madonna del Ghisallo.

Advertisements

Si tratta di una struttura circondata da un paesaggio ameno e da bellissimi boschi. Fare una gita nei dintorni del santuario permette di godersi la bellezza della florida vegetazione, con un magnifico panorama che dà sulle acque cristalline del Lago di Como. Inoltre, si tratta di un posto perfetto da visitare in autunno per raccogliere castagne.

bosco valbrona

Santuario della Madonna del Ghisallo

Il Santuario della Madonna del Ghisallo è un magnifico luogo di culto che sorge all’interno del territorio del Triangolo Lariano. La struttura bianca è dotata di un tetto a capanna e di un incantevole campanile in pietra. La posizione della struttura la rende una meta da non perdere, durante una gita fuori porta in Lombardia. Il percorso che conduce presso il santuario ha una storia che risale ai primi anni del ‘900 ed è direttamente collegata al mondo dello sport.

Numerosi ciclisti si sono avventurati lungo il sentiero che sale sull’altura in cui si trova il luogo di culto. All’interno dell’edificio si possono notare diversi cimeli che i ciclisti hanno lasciato nel corso del tempo per celebrare la loro patrona. Dal luogo in cui sorge il santuario si può godere di una visuale decisamente suggestiva. Inoltre, la struttura è circondata dai magnifici boschi della Valbrona, noti per l’abbondante presenza di castagne.

santuario madonna del ghisallo

Boschi della Valbrona

I boschi della Valbrona rappresentano delle aree perfette per dedicarsi alla raccolta di castagne. Questo prezioso frutto autunnale è uno dei simboli più importanti del territorio del Triangolo Lariano. All’interno dei fitti boschi della provincia di Como si possono trovare addirittura 56 differenti tipologie di castagne. Tra queste, ben 16 crescono nel territorio della Valbrona. Un ulteriore primato di questa zona consiste nel fatto che 11 tipologie di castagne crescono unicamente all’interno dei boschi della Valbrona. Si tratta di un dato molto interessante da conoscere in vista di una gita in mezzo alla natura. La bellezza dei boschi del luogo si deve infatti soprattutto alla particolare abbondanza di castagneti. Passeggiare nei boschi consente di ammirare le diverse tipologie di castagne e di godersi bellissimi momenti di relax.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Farnesina e registrazione viaggi all’estero: cosa sapere, come funziona

San gusmè, cosa vedere: le attrattive del borgo

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media