Mercati rionali in Italia: i più belli e antichi da visitare

La guida agli storici mercati rionali più affascinanti delle città d'Italia.

I mercati rionali sono uno dei simboli della cultura delle regioni d’Italia. Per alcune città, questi mercati rappresentano la storia e l’identità di una comunità, diventando delle vere e proprie attrazioni turistiche. Vediamo, quindi, quali sono i più belli da visitare in giro per lo stivale.

I mercati rionali in Italia da scoprire

Ogni città e ogni paesino ha un cuore pulsante, in cui la comunità si incontra per la compravendita di generi alimentari e non solo. Parliamo dei mercati rionali, un simbolo della cultura e degli usi della collettività, in cui si scambiano non solo prodotti e cibo, ma anche storie e tradizioni.

In giro per le regioni italiane vi sono mercati storici che hanno avuto origine in tempi molto antichi, e che si sono evoluti e trasformati nei secoli, pur mantenendo le atmosfere e e le tradizioni di un tempo.

Vediamo, quindi, quali sono i più interessanti da scoprire e le storie dei mercati cittadini.

Porta Palazzo, Torino

Uno dei simboli della città della Mole è proprio il suo mercato rionale, il mercato di Porta Palazzo. Si tratta, inoltre, del più grande mercato all’aperto d’Europa, che ogni giorno si popola e anima Piazza della Repubblica.

Tra i banchi si trova di tutto, dal cibo all’oggettistica, fino all’abbigliamento e alle calzature.

Il mercato si sviluppa all’ombra dell’Antica Tettoia dell’Orologio. Ogni sabato mattina, inoltre, prende vita il mercato Balon, un vivace mercatino delle pulci e di antiquariato, il può famoso della città.

Porta Nolana, Napoli

La città partenopea si anima tra le piazze dei vari quartieri, ma il mercato più importante è quello di Porta Nolana, situato nelle vicinanze della stazione centrale di Piazza Garibaldi e di piazza Mercato.

Ogni giorno la piazza ospita innumerevoli banchi sui quali vengono esposti generi alimentari quali frutta, pesce, carne e il tipico street food napoletano.

Campo de Fiori, Roma

Tra i luoghi più caratteristici della Città Eterna, imperdibile è la visita a Campo de Fiori, incorniciata da antiche palazzine colorate. Il mercato di Campo de Fiori risale alla fine dell’ottocento e da allora ogni mattina vengono montati i banchi che ospitano prodotti locali di stagione.

In più, qui si può gustare la famosa pizza bianca farcita con l’immancabile mortadella.

Mercato Nuovo, Firenze

Una vera attrazione turistica da non perdere a Firenze è il Mercato Nuovo, un simbolo della città che si sviluppa attorno alla fontana del porcellino portafortuna.

Infatti, il Mercato Nuovo di Firenze è conosciuto anche con il nomignolo di Mercato del Porcellino.

Tra le bancarelle si trovano i pellami di qualità oltre a tantissimi articoli in cuoio tra borse, cinture e tanti prodotti artigianali.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il Museo di Massimo Troisi di Napoli diventa realtà: i dettagli

Husavik: cosa vedere nella straordinaria cittadina islandese

Leggi anche
  • musa museo subacqueo dell’arteYucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

    Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

  • Germanwings ProvenzaVolo Germanwings Dusseldorf Barcellona orari
  • Loading...
  • Immagine in evidenza predefinita ViaggiamoVocabolario essenziale inglese
  • spaccanapoli hdr by hanciong d6v5ll6Visita al quartiere storico di Napoli: Spaccanapoli
  • museomummieVisita al Museo delle Mummie a Ferentillo
Contents.media