Mia e il leone bianco: i luoghi del film francese di successo

Le location e le curiosità dal set dell'emozionante film francese "Mia e il leone bianco".

La pellicola Mia e il leone bianco è stato il film francese di maggior successo del 2019. Un racconto emozionante dell’improbabile amicizia tra una bambina ed un leoncino. Scopriamo le più belle location del film e le curiosità dal set.

Mia e il leone bianco: le location

Pur essendo un film emozionante e travolgente, deluderà sapere che non si tratta di una storia vera. Ma vere sono le location scelte per le riprese della splendida pellicola.

Il film, diretto da Gilles de Maistre, si basa su un soggetto scritto principalmente da Pure de Maistre, moglie del regista che ha scritto questa storia dopo aver fatto un viaggio in Sudafrica.

La pellicola racconta la storia della giovane Mia, interpretata da Daniah De Villiers.

Quando era solo una bambina, Mia stringe una straordinaria amicizia con Charlie, un leoncino bianco nato nell’allevamento di felini dei genitori in Sudafrica. Per anni i due crescono insieme e condividono ogni cosa.

I paesaggi spettacolari del film sono quelli della Welgedacht Reserve, in Sudafrica, situata a circa 40 chilometri dalla città di Pretoria, ma nel cuore del bush.

film leone

Curiosità dal set

Per la realizzazione del film, il regista si è avvalso della consulenza dello zoologo Kevin Richardson, anche conosciuto come come l’uomo che sussurrava ai leoni. L’esperto ha, infatti, supervisionato tutta la produzione. Ed è stato proprio Kevin a dire a regista che l’unico modo per realizzare questo film era “lavorare con il leone da cucciolo facendogli adottare il bambino come se fosse suo”.

La lavorazione di questo film è durata tre anni. Questo era, infatti, il lasso di tempo necessario per dare la possibilità al leone e ai due bambini di crescere insieme e instaurare un rapporto personale.

Durante questi tre anni di lavorazione, Kevin si è occupato di far nascere questo rapporto tra la bambina e il leone. Erano previste 3 sessioni settimanali della durate di 2-3 ore ciascuno, durante i quali i due bambini e il leone interagivano creano un autentico legame speciale.

Un branco di sei leoni è cresciuto insieme durante la produzione del film, tra cui Thor, il leone che “interpreta” il protagonista Charlie, un altro leone maschio e 4 leonesse. Al termine delle riprese gli animali del film sono rimasti a vivere insieme. Infatti oggi si trovano ancora nella riserva di Kevin Richardson grazie ad un fondo creato dal team di produzione.

Gli autori della pellicola hanno dichiarato che la sfida più grande è stata non tanto far interagire il felino con Daniah senza rischi, quanto trovare dei genitori “abbastanza folli” da accettare la sfida, il rischio e la durata dell’impegno.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Barry Seal: location del film con Tom Cruise tratto da una storia vera

Città segrete di Corrado Augias: le meraviglie di Palermo

Leggi anche
  • musa museo subacqueo dell’arteYucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

    Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

  • Germanwings ProvenzaVolo Germanwings Dusseldorf Barcellona orari
  • Loading...
  • Immagine in evidenza predefinita ViaggiamoVocabolario essenziale inglese
  • spaccanapoli hdr by hanciong d6v5ll6Visita al quartiere storico di Napoli: Spaccanapoli
  • museomummieVisita al Museo delle Mummie a Ferentillo
Contents.media