Oasi di Sant’Alessio a Pavia: info, animali e prezzi

Oasi di Sant'Alessio a Pavia, tutte le informazioni per trascorrere una giornata in mezzo alla natura insieme alla famiglia.

L’Oasi di Sant’Alessio di Pavia è un parco speciale in cui l’uomo entra a contatto con la natura, scoprendo tantissime specie di animali e vivendo esperienze indimenticabili. Tutte le informazioni sugli orari, i prezzi e gli animali dell’oasi.

Oasi di Sant’Alessio a Pavia

L’Oasi di Sant’Alessio è un Area naturale protetta in cui le famiglie possono venire a contatto con tantissime specie di animali e ammirare la bellezza della natura. L’oasi, infatti, racchiude una grande varietà di flora e fauna ed è sorta di fianco ad una garzaia all’interno della proprietà.

Nell’oasi si possono perciò osservare sia animali liberi, quali Ardeidi, Corvidi, Passeriformi, che animali rinchiusi in gabbie e voliere.

Nel parco si trova anche un’area dedicata alla fauna tropicale, con apposite ambientazioni in serra, acquari e terrari e un’ampia area dedicata alla fauna italiana ed europea.

In più, i visitatori possono ammirare alcune specie rare e a rischio di estinzione. Qui, infatti, si favorisce la riproduzione di alcuni animali anche con l’ausilio di incubatrici. Questi animali vengono poi reintrodotti in natura.

uccello

Gli animali

All’interno dell’Oasi si trovano cinque tipologie di animali, tra liberi e in recinzioni sicure: uccelli europei, uccelli tropicali, rettili, pesci e mammiferi.

Tra gli uccelli europei non mancano esemplari come l’airone cenerino, l’aquila reale, la civetta, il corvo imperiale e il martin pescatore, insieme a tante altre specie.

Gli uccelli tropicali presenti nell’oasi vanno dal colibrì all’hocco messicano, dal tucano fino al tragopan.

I rettili dell’oasi sono di tante specie, come il basilisco, il camaleonte, il granchio del cocco, la tartaruga gigante di Aldabra e tanti altri.

Tra i pesci, poi, troviamo esemplari come il pesce serpente, la savetta, il pesce vampiro, la trota marmorata, lo squalo dei bambù e tanto altro.

Infine, i mammiferi dell’oasi sono: il bradipo didattilo, il capriolo, il castoro, il cavallo selvatico, conigli selvatici e formichieri, l’orsetto di miele, il riccio e tanti altri.

animali

Prezzi e orari

L’oasi si può visitare già dal 18 maggio. Gli orari per la visita sono, da febbraio a marzo: sabato, domeniche e festivi dalle 10.00 alle 16:00. Da aprile a settembre: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00 (week end e festivi, 10:00- 18:00). Da ottobre: sabato e domeniche dalle 10: alle 18:00. Dal 1 al 8 novembre sabato e domeniche e festivi dalle 10:00 alle 16:00. L’oasi è chiusa al pubblico dal 9 novembre alla fine di gennaio.

Il prezzo per il biglietto d’ingresso parte da 15 euro per quello intero, 12 euro ridotto per bambini dai 3 ai 12 anni, così come per i portatori di handicap in carrozzella e gli over 65. Invece, l’ingresso è gratuito per gli accompagnatori dei portatori di handicap.

Infine, per disposizioni veterinarie non è consentito l’ingresso ai cani o altri animali portati dai visitatori.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Feste in spiaggia 2020: tutte le informazioni

Affittare un faro in Croazia: i più belli in cui dormire

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.