Parco archeologico di Paestum: cosa vedere

Tutte le informazioni per conoscere il magnifico Parco archeologico di Paestum.

Il Parco archeologico di Paestum è uno dei siti più interessanti da visitare, nell’ambito di una splendida vacanza in Campania.

Parco archeologico di Paestum

La Campania è ricca di splendide località e di siti interessanti da visitare durante un bellissimo viaggio.

Uno dei posti più particolari da vedere si trova a Paestum, la città che anticamente era conosciuta con il nome di Poseidonia. Il Parco archeologico del borgo è tra i più visitati all’interno della penisola italiana ed è perfetto per trascorrere una giornata all’insegna della bellezza e della cultura. La fondazione di Poseidonia avvenne durante il VI secolo a.C. a opera di coloni Achei che provenivano da Sibari. Gli scavi del parco archeologico sono ricchi di splendide testimonianze legate alle vicende storiche della splendida località campana.

Inoltre, la bellezza dei templi presenti all’interno del sito ha un altissimo valore artistico e rende suggestiva l’atmosfera. Prima di organizzare il prossimo viaggio in Campania, è interessante conoscere tutte le informazioni sul meraviglioso sito archeologico di Paestum.

Parco archeologico di Paestum

Templi del Parco archeologico

All’interno del parco è possibile fare interessanti visite guidate, che permettono di ammirare i bellissimi templi antichi presenti nel sito. Il primo degli edifici da vedere è il Tempio di Hera, conosciuto anche con il nome di Basilica. Si tratta della struttura più antica all’interno del parco, costruita in stile dorico e caratterizzata da dimensioni imponenti. Il tempio più grande tra quelli del sito archeologico è invece quello dedicato al culto di Poseidone.

L’edificio antico si conosce anche con il nome di tempio di Nettuno, a seconda dell’utilizzo della terminologia greca o latina per indicare il nome della divinità che governa il mare. Il tempio presenta un impeccabile utilizzo dello stile dorico, visibile dalla qualità delle colonne che lo adornano. Il terzo tempio che si può visitare all’interno del parco è dedicato alla dea Atena. Si tratta di un magnifico edificio di dimensioni ridotte rispetto agli altri ma dall’aria ugualmente suggestiva.

La visita del Foro romano

All’interno del contesto della visita guidata si presenta la possibilità di ampliare il giro e di includere un percorso di grande interesse. Dopo aver ammirato gli splendidi templi si può infatti vedere il bellissimo Foro Romano, oltre allo splendido anfiteatro antico. Ammirare le antiche costruzioni all’interno del sito archeologico permette di approfondire la conoscenza della cultura e della storia antica della Campania. Per completare il tour si può fare una visita presso il bellissimo Museo Archeologico Nazionale. Al suo interno si possono vedere preziose testimonianze risalenti al periodo greco e a quello romano.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I luoghi nascosti di Siena da visitare

Porta Palazzo, Torino: la guida completa

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.