Porta Soprana, Genova: la storia e cosa vedere

Tutte le informazioni per conoscere la storia della Porta Soprana di Genova.

Durante un viaggio a Genova è molto interessante visitare il luogo in cui si trova la famosa Porta Soprana e conoscere la sua storia.

Porta Soprana, Genova: la storia

La città di Genova è ricca di splendide attrattive da visitare e bellissimi posti da vedere durante una vacanza.

Una delle tappe fondamentali da inserire nel proprio itinerario di viaggio è la Porta Soprana. Anticamente questa struttura architettonica costituiva l’unico modo per entrare a Genova, per chiunque provenisse dal territorio posto sul versante orientale della città. Le torri che incorniciano la porta creano un effetto suggestivo in chiunque si rechi nei pressi della magnifica struttura. La costruzione della porta avvenne durante il XII secolo, al fine di difendere quella che all’epoca era la Repubblica Marinara di Genova.

Advertisements

La storia delle mura cittadine trae la sua origine nell’intento di difendersi dalle mire di Federico Barbarossa. Da allora la struttura architettonica della città ha subito ingenti modifiche. La maestosa Porta Soprana è tuttavia rimasta eretta in tutto il suo splendore.

542654131

Storia della porta

In seguito all’edificazione di Porta Soprana la città ligure iniziò la sua crescita esponenziale. Inizialmente la funzione difensiva e militare delle mura di cinta era ben chiara e si poteva notare dall’altezza delle mura e delle torri difensive. Nel corso dei secoli la funzione originaria ha perso il suo valore e la porta è diventata parte integrante del paesaggio cittadino. La città di Genova continuava infatti a espandersi e fu dunque necessario rendere disponibili sempre maggiori spazi su cui si potesse edificare.

Verso la fine del XIX secolo le torri poste agli estremi del varco furono trasformate in vere e proprie abitazioni, viste le ingenti necessità della cittadinanza genovese. Poco dopo la porta venne ristrutturata e le torri ritornarono al loro antico splendore. Attualmente la porta domina la città con la sua aria decisamente suggestiva e costituisce un luogo di primaria importanza da visitare durante un viaggio nella splendida città di Genova.

Curiosità su Porta Soprana

La maestosa Porta Soprana continua ad avere un ruolo di spicco all’interno della conformazione architettonica della città. La cittadinanza genovese appare profondamente legata alla propria storia e alle proprie vicende. In particolare, costituisce motivo di orgoglio il periodo in cui Genova era una potente repubblica marinara. Per questo motivo, il comune di Genova conferisce un’estrema importanza ai suoi monumenti e punta alla valorizzazione delle bellezze tipiche del capoluogo ligure. Visitare Genova e ammirare la magnifica porta attorniata dalle torri di Sant’Andrea costituisce un’esperienza fondamentale per entrare nello spirito giusto per un viaggio in questa bellissima località.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parque Baconao di Santiago de Cuba: il parco dei dinosauri

Anghiari, cosa vedere in un giorno: tutte le informazioni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media