Punti panoramici di Barcellona: la città dall’alto

I punti panoramici più belli di Barcellona da cui ammirare il panorama della città dall'alto.

La città di Barcellona ha diversi punti panoramici che permettono di ammirarla in tutta la sua bellezza. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi migliori per godersi un romantico tramonto nella capitale catalana.

Punti panoramici di Barcellona

Ammirare la città di Barcellona dall’alto è un’emozione indimenticabile, soprattutto se si sceglie il momento giusto come il tramonto.

Un’occasione romantica da condividere con la propria dolce metà, in una delle città più belle d’Europa.

I belvedere della capitale catalana sono tutti incantevoli, e regalano una delle viste più affascinanti della Spagna.

Alcuni si trovano a pochi passi dal centro, mentre per altri bisogna allontanarsi un po’di più, ma ne vale la pena.

Vediamo, quindi, quali sono i punti panoramici più imperdibili.

Barcellona

Torre de Collserola

La Torre de Collserola è stata progettata per migliorare le telecomunicazioni durante i Giochi Olimpici del 1992, ma oggi è un punto panoramico davvero speciale. Infatti, offre un’impagabile vista a 360° su tutta la città. Il mirador è stato costruito al decimo piano della torre, a 115 metri dal suolo.

Da qui si raggiunge l’altezza di 500 metri sul livello del mare. La torre offre una visuale stupefacente, soprattutto nei giorni di bel tempo, in cui la vista arriva fino a 70 chilometri di distanza.

Bunker del Carmel

Altro punto speciale sono i bunker del Carmel, situati sul Turó de la Rovira, la parte più alta del Parc del Guinardó.

Da qui è possibile godere di una vista impareggiabile sulla città e su tutta l’area metropolitana di Barcellona. La località deve il suo nome per essere stata una postazione antiaerea durante la guerra civile spagnola.

Al tramonto la zona si riempie di turisti e coppiette, per godere della luce migliore che illumina la città.

Parc Güell

Altro luogo speciale per ammirare il panorama di Barcellona è il Parc Güell, uno dei punti più famosi e frequentati della città. Tuttavia, solamente da fine agosto a metà gennaio è possibile godere dello spettacolo del tramonto da questo posto speciale.

barcellona insolita e segreta

Belvedere di Sarrià

Situato ai piedi del monte Tibidabo, all’entrata del Parco di Collserola, il belvedere di Sarrià è un altro dei punti panoramici più famosi. Si può raggiungere a piedi, in funicolare o in macchina. La strada che ci arriva è quella che porta a Vallvidrera ed è piuttosto tortuosa. Da qui si può vedere il Camp Nou, il porto, la Torre Agbar e la maggior parte della città, soprattutto la zona ovest.

Tibidabo

Il Tibidabo è la montagna più alta della catena montuosa di Collserola, alta 512 metri. Dalla sua altezza permette di godere di un panorama spettacolare sulla città da diversi punti di osservazione.

Sul Tibidabo si trovano anche un parco giochi e la basilica del Sacro Cuore. Di notte, le luci della ruota panoramica e della basilica sono visibili da tutta Barcellona.

Monte Tibidabo a Barcellona: come arrivare

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Home restaurant di Parma: dove mangiare, la guida

Per la scienza, andare in vacanza in barca a vela rende felici

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media