Valle del Savio: cosa vedere, la guida

La guida ai luoghi e alle curiosità da scoprire nella Valle del Savio, in Emilia-Romagna.

La Valle del Savio, in Emilia-Romagna, è il luogo in cui si concentrano tanti posti interessanti da scoprire. Vediamo, quindi, tutto ciò che merita una visita in questa splendida valle della regione emiliana.

Valle del Savio: cosa vedere

La vallata formata dal fiume Savio si trova nel cuore dell’Emilia-Romagna, compresa tra le province di Forlì-Cesena e di Ravenna.

La valle si estende per oltre 120 chilometri, quasi interamente in provincia di Forlì-Cesena, eccetto un brevissimo tratto in Provincia di Rimini nel comune di Sant’Agata Feltria e gli ultimi 15 chilometri circa che si trovano in provincia di Ravenna, nella parte estrema sudorientale del delta del Po. A monte, la valle comincia alle pendici del Monte Fumaiolo, nell’Appennino tosco-romagnolo. Qui si trova incastonato da un lato tra le sorgenti del Savio e dall’altro da quelle del Tevere.

Ricco di località interessanti e di paesaggi naturali spettacolari, la vallata è tutta da scoprire per comprendere la storia e la cultura della regione. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi più interessanti da non perdere nel cuore della vallata.

Savio

Lago di Quarto

Il Lago di Quarto si trova incastonato nell’Appennino cesenate, compreso tra i territori di Bagno di Romagna e Sarsina. Si tratta del secondo lago per dimensioni e per importanza della provincia di Forlì-Cesena dopo Ridracoli. Il lago di Quarto è uno degli ambienti di maggior interesse naturalistico della vallata del Savio.

Museo Nazionale Archeologico di Sarsina

Il Museo Nazionale Archeologico di Sarsina è una tappa molto interessante da scoprire, soprattutto per gli amanti della storia.

Infatti, al suo interno custodisce reperti di epoca romana. Il museo si trova all’interno di un antico palazzo del centro storico, in via Cesio Sabino.

All’interno sono esposti oggetti e reperti storici che appartengono ad epoche diverse, partendo dalla preistoria giungendo fino alla tarda antichità, soprattutto reperti di epoca romana provenienti da Sarsina e da altri centri della valle del fiume Savio.

Verghereto

Tra i borghi antichi più affascinanti compresi nel territorio del Savio troviamo Verghereto, appartenente alla provincia di Forlì-Cesena. Posto al confine tra le Vallate del Savio e del Tevere il territorio viene usato in antichità come valico dai popoli Etruschi e Umbri.

Bagno di Romagna

Un altro borgo interessante da scoprire è il Bagno di Romagna, situato a circa 50 chilometri da Forlì. Si tratta di una località nota per le sue sorgenti termali che, secondo alcuni studi effettuati sulle acque, pare avere proprietà curative. Si tratta, infatti, di una delle sorgenti termali più importanti d’Italia.

Qui c’è anche un luogo ideale per i più piccoli: il sentiero degli Gnomi. Un parco divertimenti a tema simpatico e ricco di giochi.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Alto Sangro, escursioni: le più belle per tutta la famiglia

Canarie: autunno al mare

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.