Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Vienna. Guida di viaggio

Dopo aver visitato Vienna, mi accingo a preparare una piccola guida sulla capitale austriaca.

In tre giorni è ovviamente impossibile vedere che tutto ciò che Vienna ha da offrire.

Così lascio qui qualche informazione pratica su questa bellissima città europea.

Sarei molto soddisfatto se sarà di aiuto questa mini-guida della città di Vienna.

Informazioni pratiche

L’Aeroporto di Vienna-Schwechat si trova a circa 18 km da Vienna e ha tre terminali. Ci sono treni veloci (per i quai è valida la Vienna card), i taxi e gli autobus per raggiungere la città.

Il clima di Vienna è continentale, con inverni molto freddi (0 gradi), estati calde, autunno e primavera molto variabili e con molte precipitazioni.

Il centro storico di Vienna è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La popolazione di Vienna è di circa 1.700.000 abitanti.

La sua moneta è l’euro e non è necessario il passaporto per entrare e uscire dal paese.

Vienna è la città con la più alta qualità della vita.

Lingua: tedesco

Un po’ di storia

Nell’800 a.C. qui si stabilirono i Celti ed in seguito divenne sede di una legione romana dell’imperatore Augusto.

Nel Medioevo Carlo Magno conquista la città e la chiamò Ostmark (il marchio di questo).

Nel 19° secolo, Vienna diventa la capitale dell’Impero Austro-Ungarico ed espande il suo territorio in metà dell’Europa centrale.

Nel secolo XX sono si allea con la Germania nazista e durante la II guerra mondiale Vienna subì gravi bombardamenti che distrussero gran parte del suo patrimonio storico.

Nel 1995 ha aderito all’Unione europea.

Trasporto

Muoversi a Vienna è facile.

Ha con un’ampia offerta di trasporto: metropolitana, tram, autobus e taxi. La rete della metropolitana è ampia e molto efficace e il biglietto semplice costa 1,80 euro. Il tram è un’altra opzione vantaggiosa per goderti la città.

È possibile scegliere anche di Vienacard. Con 18,50 euro è possibile spostarsi in città per 72 ore.

Ad ogni modo, se vi piace camminare, è possibile girare a piedi senza problemi in quanto non è molto grande.

Da vedere e da fare

C’è tanto da vedere e da fare a Vienna. Elenco qui cosa penso sia più significativo, sia nell’innere Stadt (anello) sia fuori.

All’interno di Innere Stadt o anello:

  • Il Palazzo Imperiale Hofburg: Ottimo complesso con innumerevoli edifici. È possibile vedere tra gli altri la scuola spagnola di cavalleria, la Cappella Imperiale, la Camera e il Tesoro, il Museo etnologico e la Biblioteca nazionale.
  • La Cattedrale di San Esteban. L’epicentro di tutto. E’ un simbolo della città.
  • La Cattedrale di San Esteban-RingStrasse è il viale più elegante di Vienna.

    Vale la pena andarci.

  • Il Parlamento e il Municipio.
  • La Chiesa di Peterskiche.
  • La Casa di Mozart
  • Le strade Graben e Karntnerstrase. Sono le strade pedonali più eleganti della città, con negozi alla moda di prestigiosi e costosi marchi.
  • Opera Nazionale di Vienna.

Per quanto riguarda i musei sono sicuramente da vedere l’Albertina, il Museo di storia dell’arte e dell’arte moderna: il MUMOK. Il Museum Quartier ha può sicuramente placare la vostra sete di cultura.

Inoltre ci sono altri musei meno noti come il Museo di Belle Arti di Vienna o il Liechtenstein Museum

Fuori dall’anello

  • Castello di Schönbrunn. In periferia. Era la residenza estiva degli Asburgo. Ricorda molto la Reggia di Versailles.
  • Castello del Belvedere. C’è una grande collezione di arte moderna con Klint come protagonista. Si possono visitare gli appartamenti reali e le scuderie.
  • Prater. Il famoso parco è un vero e proprio emblema di Vienna.
  • Casa Hundertwasser.

    Complesso di appartamenti di linee curve che danno un tocco di colore alla città. Eccentrico e surreale, è un luogo molto visitato.

  • Mercato di Naschmarkt. Quasi 120 bancarelle e locali, rappresenta un’offerta alimentare variegata che spazia dalla cucina viennese a quella indiana, vietnamita e italiana. Il Naschmarkt è diventato un luogo di incontro per giovani e anziani. Il mercato delle pulci al sabato è già un luogo cult. È chiuso la domenica.
  • Chiesa Karlskirche alla Karlsplatz e la Chiesa Votiva (Votivkirche)
  • Torre del Danubio. Si vede tutta Vienna dall’altro.

Dove dormire

Come in tutte le grandi città ci sono tante offerta per tutte le tasche. Ecco alcuni nomi:

Lusso: Hotel Sacher, Imperial Hotel, Bristol, Palais Coburg Residenz, & CO Hotel e il Grand Hotel Wien.
High-end: Altstadt Vienna, Das Triest, Vienna Hilton e Sofitel Vienna Stephansdom.
Media: Capri Hotel, BEST WESTERN Hotel Das Tigra o Hotel City Central.

Io consiglierei sicuramente l’hotel dove ho soggiornato, Am Stephansplatz, per la sua posizione, il servizio efficiente, la spaziosità delle camere, il design e il comfort.

In bassa stagione ci sono tante offerte attraenti.

Basso costo: Hotel Fabrik, Dan in ‘ n Out, Hotel Austria o Pension Suzanne.
Ostelli: Wombats City Hostel Vienna-al Naschmarkt, myMOjOvie o Vienna City Hostel.

Cosa mangiare e dove mangiare

Una delle attività più divertenti dei viaggi è assaggiare la gastronomia locale cercando di provare qualche piatto tradizionale o specialità locali. La cucina viennese ha molti piatti davvero deliziosi: salsicce viennesi, tafelspitz (stufato di manzo), apfeltrudel (torta di mele e noci), la sacher Torte (famosa torta con cioccolato e albicocca) o la wienerschnitzel, filetto di maiale impanato.

E per bere ci sono birre per tutti i gusti a prezzi ragionevoli. La Ottakringer è la più nota Lager di Vienna.

Dove mangiare:
– Filgmuller. Ho mangiato un wienerschinztel gigante e molto ricco per 14 euro.
– Plachutta. Il più prestigioso della città (e anche il più costoso).
– Café Einstein, accanto al Municipio. Ha un’ottima atmosfera, buon cibo e prezzi giusti. 10-15 euro a persona.

Filgmuller Wienerschinztel – Griechenbeisl.

La fonda più antichi di Vienna, ideale per provare la cucina classica Viennese.
– Gulaschmuseum. L’unico ristorante al mondo dedicato esclusivamente per il goulash.
– Centimetro. Catena di ristoranti dove il cibo viene servito in centimetri.

Nell’Heuriger, quartiere classico pieno di taverne, è possibile trovare un buon ambiente con cibo.
Vi lascio anche alcuni dei tanti caffè che ci sono in città. In tutti si può godere un’atmosfera unica e rilassante: Café Mozart (dal 1794), Prückel, Diglas. Essenziale una sosta in una qualsiasi delle centinaia di caffè per capire la vita di questa città.

Per provare la famosa torta Sacher, l’istituzione più famosa è la pasticceria Demel, in Kholmarkt street, accanto il Palazzo di Hofburg.

Fuori di notte

Se vi piace camminare, troverete un ambiente spettacolare a Vienna. Ce n’è per tutti i gusti: dai piccoli bar alle discoteche, dai locali con musica live ai pub dove prendere una birra. Le zone più conosciute e frequentate sono:

– zona centrale tra il quartiere ebraico e Schewdenplatz , chiamato “triangolo delle Bermuda”. E’ pieno di bar, discoteche e locali di musica dal vivo. Alcuni bar molto interessanti sono Bermuda Bar (bar e discoteca giù), Casablanca (piccola e affollata con musica dal vivo), giovani, Roter Engel, Kix Bar, il Krah Krah o Jazzland Records, con musica jazz dal vivo. C’è anche tanto Jazz a Vienna, nella zona del quartiere dei musei

– zona del viale del Gürtel: sotto la U6 metropolitana linea, accanto a Thaliastrasse, Burggasse-Stadthale e Alser Strasse e stazioni limitrofe: B72, Loop, Chelsea o “Q”.

Lo shopping

Le zone dedicate agli acquisti per eccellenza del centro sono le strade pedonali Kärnterstraße e Graben.
Qui troverete negozi internazionali e boutique di tutte le marche più conosciute: Tiffany, Prada, Dior, Versace, Swarovski… È anche possibile trovare molti negozi in Mariahilfer Strasse, una lunga strada che esce dall’anello.

Tours

Bratislava, a un’ora di strada in treno. Vanta un centro storico medievale molto attraente e prezzi molto interessanti. È anche possibile arrivarci in barca sul Danubio con Twin City Liner.

Laxenburg, complesso a 13 chilometri al sud di Vienna.

– Il monastero di Klosterneuburg, con 900 anni di storia.

– Heiligenkreuz, Monastero di Santa Cruz dal XII secolo al sud di Vienna.

– Castello imperiale Festschloss Hof. E’ ad un’ora da Vienna.

– Parco Archeologico di Carnuntum. Una visita ideale per tutta la famiglia.

© Riproduzione riservata
Leggi anche