Londra, arte, storia e quartieri ricchi di fascino.

Londra è una delle capitali d’Europa che almeno una volta nella vita merita una visita, che sia per un viaggio prolungato o per una breve tappa, sicuramente varrà la pena fermarsi a osservare le bellezze che la città offre. Per quanto i luoghi e le attrazioni da visitare siano veramente parecchi non c’è da scoraggiarsi, anche nel caso in cui la sosta sia breve, magari per un viaggio di lavoro o per una sosta tra un volo e l’altro, potrete comunque avere la possibilità di restare incantati da alcune delle principali meraviglie di questa città.

Va da sé che se il tempo è breve si potrà visitare la città dall’esterno, senza soffermarsi all’interno di musei e palazzi storici, tuttavia se il programma di viaggio prevede la visita ad un posto in particolare la città offre dei servizi ad hoc: è possibile acquistare il London Pass, che include fino a 80 attrazioni e, soprattutto, fa sì che non si debbano affrontare lunghe code alle biglietterie.

E se lo stile di viaggio che avete in mente è quello di avere un quadro di insieme della città senza stancarvi troppo si può girare con dei bus turistici o prenotando una crociera sul Tamigi, che ha una durata di circa 1 ora e 30 minuti e mette in risalto i monumenti storici della città.

Advertisements

Naturalmente se l’idea di viaggio e visita alla città è accompagnata da un desiderio di scoperta più indipendente e spinto dalla curiosità di conoscere le strade e la vita della città stessa, si può affrontare un itinerario a piedi suddiviso per zone che mette tutto ciò in mostra in maniera adeguata senza trascurare i monumenti. A chi è interessato a questo tipo di tour si consiglia di pianificare l’itinerario in anticipo o di dare un’occhiata all’itinerario proposto.

Visitare Londra in 2 giorni: giorno 1

Durante il primo giorno di tour tra l’entusiasmo e la meraviglia per la nuova città si possono concentrare le forze per osservare e ammirare le attrazioni più note della città. Chiunque visiti Londra per la prima volta non può che avere in mente alcuni luoghi iconici: il Big Ben e il London Eye prima di tutto, ma soprattutto Buckingham Palace, il maestoso palazzo della Regina, tappa irrinunciabile.

Se si ha la possibilità di recarsi a palazzo intorno alle 11:30 si può assistere al tradizionale e suggestivo cambio della guardia e successivamente, se il clima lo consente, pranzare nella serenità del St. James’s Park godendo dello splendido parco e della vista su Buckingham Palace, naturalmente, e sul London Eye.

Dopo il palazzo reale il luogo immediatamente successivo è Trafalgar Square, ci si arriva attraversando il The Mall: un grande viale, di circa 1 Km, che porta dal palazzo della Regina fino all’Admiralty Arch, un edificio con tre arcate subito prima della ben nota piazza.

A Trafalgar Square, che prima di essere una piazza era la sede delle scuderie reali, troverete l’imponente colonna dedicata all’ammiraglio Nelson, attorno alla quale sono situate due fontane e numerose statue, e dall’altro lato della piazza uno dei principali musei di Londra: la National Gallery, museo che vale sicuramente una visita e inoltre è gratuito.

Per concludere il primo giorno, denso di visite e passeggiate, date uno sguardo a Piccadilly Circus, per poi recarvi a Covent Garden dove si consiglia di passare la serata, tra bancarelle, pub e l’atmosfera suggestiva della movida londinese.

Londra: giorno 2

Se il primo giorno va dedicato alle attrazioni più note e turistiche della città, il secondo ci si può soffermare sui quartieri caratteristici. Si può iniziare la giornata dal quartiere di Notting Hill, che come i più romantici sanno ha ispirato il famoso film con Hugh Grant. Qui si consiglia di fare la colazione all’inglese e di ammirare le strade colorate tipiche della zona.

Dopo un inizio di giornata rilassante e in pieno stile British si consiglia di visitare Hyde Park, che fa parte dei nove parchi Reali di Londra ed è continuativo con il Kensington Gardens, il parco, appunto, di Kensington Palace, l’attuale dimora del Principe William e prima di Lady Diana.

Per concludere la giornata non vi resta che scegliere se proseguire con le visite museali, dedicando il tempo rimasto ad uno dei più grandi musei della storia del mondo, il British Museum o proseguire la visita folcloristica addentrandovi nel quartiere di Soho: quartiere eccentrico, ricco di negozi particolari caffetterie di nicchia, che comprende al suo interno anche Chinatown.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Viadotto Italia, quanto è alto e dove si trova?

Cosa vedere a New York in 4 giorni, tutte le idee

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media