Notizie.it logo

10 cose da vedere in Slovenia: da non perdere

10 cose da vedere in slovenia

Dopo aver scoperto le 10 cose da vedere in Slovenia, avrete voglia di partire.

La Slovenia è ufficialmente la Repubblica di Slovenia, è diventato membro dell’Unione Europea dal 1° maggio 2004 e la sua capitale è Lubiana. La Slovenia è di certo famosa per le sue montagne, le stazioni sciistiche, i laghi e per la sua architettura barocca. Le cose da fare e visitare in Slovenia non mancano. Cercheremo di racchiudere di seguito le dieci cose da vedere in Slovenia.

10 cose da vedere in Slovenia

Ptjui

Molto interessante potrebbe essere visitare la piccola cittadina di Ptuj che è la più antica della Slovenia. Questa piccola cittadina è ancora attaccata al suo stile medievale. Entrando in questa città vi sembrerà quasi di tornare indietro nel tempo.

Di sicuro avendo una posizione strategica stando proprio sulle sponde del fiume Drava, questa piccola cittadina ha una lunga storia e il consiglio spassionato è di visitare il suo castello, un vero gioiello in mezzo alle montagne, con stupendi cortili e bellissime sale.

Bled

Un altro luogo molto suggestivo è la piccola isola sul lago di Bled.

Qui, è tutto molto romantico, retrò e surreale. Pensate solamente che l’unico modo per arrivare sull’isola è prendere una barchetta in legno e remare.

Sull’isola potete trovare solamente una chiesa molto carina, quanto misteriosa di stile gotico, un piccolo negozio di souvenir ed un caffè dove poter gustare una buona tazza di tè accompagnata ad una fetta di torta tipica slovena che prende il nome di Potica.

Grotte di Postumia

Un luogo molto interessante e dall’aria mistica sono le grotte di Postumia, sono di una bellezza quasi disarmante. Entrando vi sembrerà quasi di stare in una cartolina. Le visite guidate possono essere di due tipi diversi.

La visita semplice dove un tratto sarà addirittura fatto tramite un trenino elettrico oppure se siete amanti dell’avventura potrete provare la visita specializzata. In questo caso vi verrà fornito il materiale e l’attrezzatura e con l’ausilio di una loro guida potrete avventurarvi molto più in profondità nelle grotte.

Castello di Prehjama

Nelle vicinanze delle grotte di Postumia, potrete trovare il castello di Predjama, il più grande castello al mondo costruito su roccia e su grotte.

Per entrare si deve ancora attraversare il ponte levatoio e una volta varcato l’ingresso vi troverete immediatamente nel medioevo, vi sembrerà ancora di sentire le voci del mercato e i rumori delle spade dei cavalieri impegnati in un duello.

Nova Gorica

Nova Gorica è la prima città che ci troviamo davanti arrivando dall’Italia, ci sentiamo ancora un po’ a casa visto anche lo stile della città che non è propriamente barocco come il resto della nazione. Questa città prende il nome di città-giardino viste le innumerevoli aiuole e parchi curati perfettamente.

Lendava è una cittadina nella parte nord-est della Slovenia, conta solamente undici mila abitanti ma è un luogo incantato. Da sempre terra di confine la cittadina di Lendava è sovrastata da un imponente castello che la protegge con la sue mura bianche e i tetti arancioni.

Castello di Lubiana

Il castello di Lubiana è un must per chi vuole veramente conoscere la capitale e la Slovenia.

Il castello di Lubiana ha una posizione strategica, si trova sul colle centrale della città e si può vedere da qualsiasi punto della capitale. A volte si ha il dubbio se siamo noi a guardare lui o sia lui a controllare noi.

Cattedrale di San Nicola

Dopo aver girato in lungo e in largo la Slovenia ed essere arrivati a Lubiana e fatta la doverosa visita al suo castello, quello che vi possiamo consigliare è di rimanere nella capitale e andare a visitare la Cattedrale di San Nicola, ha una pianta a forma di croce latina simile alla chiesa romana del Gesù e all’interno è ornata di marmo rosa e stucchi bianchi e dorati. Di sicuro non rimarrete delusi.

Finiamo la nostra visita alla Slovenia e alla sua capitale Lubiana con due ponti molto particolari e diversi tra loro. All’interno della città troverete il ponte dei draghi costruito nel 1900 per onorare i quaranta anni di regno di Francesco Giuseppe I.

Il secondo ponte che vi consigliamo è il ponte triplo, nato come ponte singolo per l’accesso alla città vecchia, a metà dello scorso secolo con l’aumento delle automobili furono costruiti due ponti laterali al solo uso pedonale.

Di certo è un ponte unico nel suo genere molto curioso da visitare.

© Riproduzione riservata
Leggi anche