Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Albania: cosa fare e quando andare

albania

L'Albania è un paese ricchissimo di gioielli per i turisti tutti da scoprire, sulla costa come nell'entroterra.

L’Albania è un paese piccolo ma ricco di cose da vedere e scoprire. L’offerta che offre a livello turistico si presenta molto variegata. Da un lato, le ampie spiagge sull’Adriatico e sullo Ionio faranno la felicità degli amanti del mare. D’altro canto le bellezze paesaggistiche naturali dell’entroterra albanese sono da anni meta privilegiata da parte di tutti gli amanti di trekking ed escursioni.

Se state pensando di partire per l’albania , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Albania: quando andare

Il clima mediterraneo albanese mitiga un attimo le rigidità dell’inverno sulla costa, a detta dei più, perciò è in estate che il paese da il suo meglio. La bassa incidenza di precipitazioni estive, ed una temperatura che arriva facilmente alla soglia dei 30°C, sono l’ideale per una vacanza al mare ma non solo. Nel periodo tra settembre ed ottobre si registra infatti il picco massimo di visitatori nelle zone dell’entroterra, che ne confermano la notevole importanza turistica. Le frequenti piogge invernali albanesi fanno un po’ scomodo questo periodo per programmare la vacanza, nonostante le temperature rimangano a livelli accettabili e mai impossibili da sopportare.

Albania: cosa fare

Cominciamo questo nostro resoconto dalla capitale dell’Albania, la città di Tirana. Il fascino della città, ancora visibilmente in bilico fra tradizione e modernità, risiede nella sua semplicità e nella sua ricchezza di attrazioni. Pur essendo una capitale, Tirana è priva di tutti i fronzoli che caratterizzano le grandi città, offrendo allo stesso tempo una certa ricchezza di luoghi da visitare.

Nella stessa città sorgono infatti la moschea di Et’hem Bey, risalente al periodo ottomano, Il Palazzo dei Ministeri, risalente al periodo dell’occupazione italiana, ed il Museo Storico Nazionale di stampo architettonico comunista.

Dal punto di vista architettonico e storico-culturale poi, fiore all’occhiello dell’Albania, è la città di Berat. Crocevia di culture tanto da essere insignita del titolo di patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, Berat è raggiungibile in macchina direttamente dalla capitale. Tra le sue attrazioni principali abbiamo il centro storico della città, visivamente molto caratteristico, e soprattutto il celeberrimo Castello di Berat, qui sotto in foto. Questa imponente fortezza, allestita nella cattedrale ortodossa di S. Maria presenta al suo interno il Museo Onufri, una delle collezioni meglio conservate di arte bizantina.

albania

Sul versante meridionale dell’Albania una menzione particolare la merita Saranda. Saranda è una delle città più caratteristiche del paese, facile da raggiungere e pregna di luoghi di interesse. Innanzitutto le sue spiagge cristalline faranno la felicità degli appassionati dell’acqua. In secondo luogo è una delle città con maggiore vita notturna albanese, che si concentra in estate nella bellissima zona del lungomare e del suo caratteristico porticciolo. Il sito archeologico di Butrinto infine, patrimonio dell’umanità UNESCO, trasuda arte ed architettura classica da tutti i pori. Connessa marittimamente a Saranda è poi la città di Valona.

Anche qui le spiagge da sogno che sono offerte al turista sono già da sole motivo sufficiente per prendere un biglietto, anche se magari combinarle con una capatina al Museo dell’Indipendenza albanese o al Museo di Etnografia ve la farà assaporare in modo più esaustivo.

albania

Passando un po’ più a Nord non si può passare per l’Albania senza recarsi a Scutari. Scutari è all’unanimità considerata la culla della cultura albanese, compensando l’assenza di spiagge con una moltitudine di attrazioni naturali tra cui l’omonimo lago al confine col Montenegro. Le bellezze urbane presenti, tra mercati di paese, vicoli e strade caratteristiche e l’imponente Castello di Rozafa danno solo credito alla definizione di “Firenze dei Balcani” che si ha di Scutari.

Culturalmente significativa per l’Albania è anche Durazzo, altra città che riesce ad offrire allo stesso tempo suggestive attrazioni storiche e spiagge da sogno. A Durazzo è presente un interessante miscuglio culturale, con attrazioni che passano dal periodo ellenico e romano (l’anfiteatro di Durazzo) bizantino (Monastero di Shen Vlash) e islamico (la Grande Moschea). Per gli appassionati di montagna ed escursioni da segnalare infine è la città di Gijirokastra. Situata sulle pendici della catena montuosa Mali i Gjerë, Gjirokastra è ancora un polo importante se siete interessati alle tradizioni locali.

Il Festival Nazionale del folklore condensa al suo interno tutti i tratti tipici della cultura albanese, così come architettonicamente tutta la città.

I suggestivi scorci che la città ha da offrire non sono solo urbani: dietro di essa si staglia infatti l’imponente fortezza di Agirocastro, meta prediletta di ogni turista al primo viaggio.

agiro

© Riproduzione riservata
Leggi anche