Notizie.it logo

Bordeaux e dintorni, storia e mare

Bordeaux e dintorni

Bordeaux, amanti del vino siete pronti?

La città di Bordeaux si trova nella Francia occidentale ed è capoluogo del dipartimento di Girona e della regione della Nuova Aquitania e conta 246.586 abitanti. Questa antica città è attraversata dal fiume Garonna. Vediamo cosa poter visitare a Bordeaux e dintorni.

La storia di Bordeaux

La città di bordeax è un’antica città romana che vanta degli edifici storici di antico pregio tant’è che la città è stata dichiarata nel 2007 dall’Unesco Patrimonio dell’umanità. La città fu fondata nel III secolo a.C. con il nome di Burdigala dai Bituriges Vivisques e successivamente fu denominata Burdigala con l’arrivo dei romani che la trasformarono nella capitale amministrativa dell’Aquitania.

Fu saccheggiata successivamente dai normanni e riacquistò il suo splendore poiché divenne successivamente una città inglese cambiando nome in Guyenne per tre secoli. Ritornò ad essere una città francese dopo il 1400 con la guerra dei cent’anni e da qui ebbe un fiorente sviluppo sopratutto grazie all’ampliamento del porto che consentì una maggiore commercializzazione delle merci.

I monumenti a Bordeaux e dintorni

La città di Bordeaux è una città viva e piena di posti meravigliosi da visitare.

Il primo è sicuramente la Piazza della borsa dove vi sono due antichi palazzi che furono costruiti in omaggio alla famiglia reale di Francia nel 1700 e che oggi ospitano la Camera di Commercio e il Museo delle dogane dove si racconta la storia millenaria del porto e dell’attività commerciale di Bordeaux.

La particolarità di questa piazza è che davanti vi è uno specchio d’acqua di pochi centimetri, chiamato il Miroir d’Eau dove vengono riflesse le sagome dei due palazzi; inoltre, in mezzo alla piazza c’è un’antica fontana con tre figure femminili che rappresentano il fiume Garonna, Dordogna e Gironda.

Un altro monumento che merita di essere visitato è la Cattedrale di Sant’Andrea che fu costruita nel 1096 da Papa Urbano II. Questa cattedrale lascia sbalordito il visitatore per la sua maestosità: infatti è lunga 124 metri e alta 23 ed è particolare poiché è composta da cinque cappelle che si estendono all’esterno della cattedrale.

La facciata è in stile romanico ed è arricchita con dei preziosi bassorilievi che raffigurano l’Ultima Cena, l’Ascensione e il Trionfo del Redentore; inoltre, vi sono anche due torri gemelle di circa 81 metri ciascuna.

L’interno della Cattedrale appare molto semplice e lineare e rispetta i canoni agostiniani di povertà. Infine, vi è il campanile che che fu costruito nel 1440.

Un’altra chiesa che merita di essere visitata è quella di San Michele con un campanile alto 114 metri, ilo più alto di tutta la Francia; la chiesa è in stile gotico ed è composta da tre navate e alla base vi è una cripta che nei secoli è servita come ossario e all’interno del quale sono stati ritrovati molti corpi mummificati. La chiesa si trova nel tragitto del cammino di Santiago de Compostela all’interno della quale viene visitata la cappella di San Giacomo.

Un luogo da visitare è il museo delle Belle Arti di Bordeaux, che dopo quello di Parigi è il più grande della Francia. Al suo interno si ritrovano varie opere del 1400 in poi come i quadri di Tiziano, Vasari, Luca Giordano, Rubens, Van Dick, Renoir e Matisse.

Un simbolo molto importante di Bordeaux che deve essere assolutamente visitato è la Porta della Grosse-Cloche ovvero la Grande Campana che è stata costruita nel XV secolo e che prende il nome dalla campana che si trova in alto nell’arco, mentre giù in basso vi è una chiesa di Sant’Eligio che è stata utilizzata per anni come luogo dal quale si effettuavano gli annunci cittadini.

Una curiosità è che la campana viene fatta suonare solo una volta l’anno, il giorno del’11 novembre il cui vi fu l’armistizio e la fine della prima guerra mondiale.

La città

Passeggiando per Bordeaux non potrete evitare di passare nel lungofiume della Garonna, nel quale i vecchi edifici utilizzati come magazzino sono stati recuperati e trasformati in luoghi che accolgono attività sportive, culturali e divertimento. Nel lungo fiume è possibile passeggiare, fa giocare i bambini nelle aree ludiche dedicate, fare acquisti, mangiare e andare in bicicletta.

Per gli amanti dello shopping, vi è la Rue Sanite Catherine lunga 1,2 km e costituisce la via più lunga dedicata agli acquisti di tutta l’Europa, dotata di 3 km di vetrine con attività di svariati tipi come negozi di artigianato locale, ristoranti, trattorie, negozi di abbigliamento e grandi catene internazionali.

Se amate il teatro non si può fare a meno di visitare il Grande teatro di Bordeaux costruito per Luigi XVI da Victor Louis, è considerato uno dei più belli al mondo che presenza una facciata composta da dodici colonne sormontate da altrettante statue che rappresentano le nove arti e le tre dee della bellezza come Venere, Giunone e Minerva.

L’interno del teatro stato costruito e pensato per esaltarne la bellezza e i colori del reame ossia l’oro, il bianco e il blu.

A Bordeaux non mancano di certo i ristoranti assai rinomati per la particolare gastronomia che risulta un ottimo mix tra la cucina francese, la cucina di pesci del fiume e dell’oceano Atlantico. Il caviale è uno dei più pregiati di tutto il mondo senza dimenticare il famoso vino rosso di Bordeaux prodotto direttamente dai vigneti delle colline di Bordeaux. Questo vino è famoso in tutto il mondo per la sua delicatezza e fragranza.

© Riproduzione riservata
Leggi anche