I colori dei luzzi di Malta: storie e tradizioni

La storia dei luzzi di Malta, le tipiche imbarcazioni da pesca dai colori sgargianti.

I Luzzi sono le tipiche imbarcazioni da pesca di Malta, un tripudio di colori che perpetuano la tradizione dell’isola. Il Luzzu maltese, infatti, è l’esempio tipico di barca che colora i porti dell’isola.

I colori dei luzzi di Malta

Passeggiando lungo i porticcioli dell’isola maltese si possono incontrare delle particolari imbarcazioni di piccole dimensioni dai colori sgargianti.

Queste barche sono note come luzzi, famose per i loro colori vivaci.

Come da tradizione, le barche hanno colori vivaci con tonalità di giallo, rosso, verde e blu. Inoltre, solitamente sulla prua vengono dipinti due occhi che, si suppone, siano una moderna riproposizione di una simile decorazione che compariva sulle navi fenicie e greche.

Advertisements

Di solito ci si riferisce a questi occhi chiamandoli occhi di Osiride o di Horus.

luzzi

La storia del luzzu

Il luzzu vanta un’origine molto antica, che potrebbe risalire ai tempi dei fenici.

La sua sopravvivenza è dovuta alle sue qualità di resistenza e stabilità anche in condizioni di tempo cattivo.

Infatti, la storia dei luzzi affonda nel passato remoto di Malta. Pare che i luzzi siano giunti nell’arcipelago circa 3.000 anni fa, quando i fenici dal Libano si stanziarono nella baia di Marsaxlokk.

Vi sono diversi tipi di lozzu. Infatti, ne esiste anche un tipo con un traversa squadrata, detto Cavicchio, o Kajjik.

In passato, il luzzu era armato con una vela, mentre ai giorni nostri quasi tutti sono dotati di un motore diesel entrobordo.

L’impiego principale al quale sono destinati è ancora oggi la pesca, anche se alcuni esemplari sono stati trasformati, per turismo, in trasporto passeggeri.

Tra le città più famose per la presenza di luzzi è la città di Marsa Scirocco, in vi stazionano innumerevoli barchette colorate.

Il luzzu è anche uno dei simboli principali di Malta, tanto che venne raffigurato anche sul verso delle monete delle lire maltesi.

I luzzi da pesca sono riconoscibili per la presenza della lettera F sullo scafo, come abbreviazione di fisherman.

Altra caratteristica dei luzzi sono gli occhi dipinti sulla prua. Occhi verdi, azzurri, neri, dalle folte ciglia, che sembrano dare una vera espressione all’imbarcazione. Infatti, ammirandole dal porto sembra quasi si essere osservati da centinaia di barche pronte a partire.

Malta

Dove vedere i luzzi

I luzzi di Malta si possono trovare in quasi tutti i porti dell’arcipelago. Tuttavia, uno dei luoghi più belli per ammirare lo spettacolo delle barche colorate attraccate al porto è il porto di Marsaxlokk, il secondo porto di Malta per ampiezza.

Qui, dove sbarcarono i fenici, sono ormeggiate decine e decine di luzzi colorati. Infatti, i pescatori scaricano ogni giorno il loro pregiato carico di pesce freschissimo, da gustare in uno degli ottimi ristoranti della cittadina.

Scritto da Ilenia Albanese
1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
towef
9 Novembre 2020 16:27

hm…

Ruffano: cosa vedere nel basso Salento

Castello Sarriod de la Tour: storia, interni e le interessanti sale

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media