Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Costanza, cosa vedere e quando andare

costanza cosa vedere

Cittadina tedesca ricca di storia che sorge sulle sponde del lago che porta il suo nome

Nella parte sud-occidentale della Germania, al confine con la Svizzera, si trova la città di Costanza, nota dai tedeschi come Konstanz. Ci troviamo nella regione di Baden-Württemberg, famosa per il lago che porta il nome della città e percorsa dal fiume Reno. La città si divide in due: a sud del fiume, vicino al confine con la Svizzera, si trova la città vecchia (Altstadt), mentre a nord vi è la zona più estesa ed elegante, dedita ai quartieri residenziale e alla zona industriale. Ricca di luoghi di interesse culturale e storico, è circondata da una natura meravigliosa e questi elementi rendono Costanza una città turistica per eccellenza.



Cosa vedere

Costanza è una delle città grandi della regione. È famosa per essere una città universitaria e nel passato è anche stata la sede di una delle più importanti diocesi del Sacro Romano Impero. È una regione di una grande bellezza, facilmente raggiungibile grazie ad un’ottimo sistema integrato di treno, autobus e battello e visitabile facilmente anche senza auto.

Proprio in questa zona possiamo trovare le radici profonde del continente Europa, dove nazionalità diverse e differenze culturali coesistono insieme.

La città vecchia

Nella parte più antica della città, un luogo da non perdere è il Niederburg, cuore storico di Costanza e una delle aree più caratteristiche perché ricca di palazzi antichi. Per apprezzarlo nella sua interezza è consigliabile visitarlo a piedi perdendosi nei suoi labirinti di stradine acciottolate e curiosando tra negozi d’antiquariato e gallerie d’arte. È possibile visitare il duecentesco Kloster Zoffingen, l’unico convento sopravvissuto di Costanza che ancora oggi appartiene alle suore domenicane. In questa parte della città si può ammirare la Torre della porta sul Reno (Rheintorturm) che nel passato veniva utilizzata per scopo difensiva.

Nel centro storico la torre più alta, ben 76 metri, è quella della Cattedrale del Munster, costruita intorno al XI secolo e caratterizzata da uno stile gotico con aggiunta di elementi barocchi. Fu sede di uno dei più importanti concili della Chiesa ed è possibile salire sulla torre per ammirare il panorama sulla città e sul lago di Costanza e, tempo permettendo, sull’intera valle.

Le isole Reichenau e Mainau

Il cuore della città è la zona vicino al porto, area ricca di commercio e mercati che rappresenta il punto di partenza delle navi verso le isole Reichenau e Mainau.

Reichenau, patrimonio dell’UNESCO dal 2001, è stato uno dei centri di scrittura più importanti di tutto il continente circa due secoli prima del Mille ed era sede di una biblioteca con 400 manoscritti, per l’epoca un numero enorme. Mainau è definita l’isola dei fiori in quanto sono presenti ben 60 giardini fioriti che lasciano senza fiato i visitatori.

Il Museo Zeppelin

Costanza è anche la città natale di Ferdinand von Zeppelin e proprio sulle rive del lago, a Friedrichshafen, si trova lo Zeppelin Museum. Il conte fu la prima persona che riuscì a far volare un dirigibile nella storia, proprio nel 1900 sopra al lago. Questo museo mostra vari modelli e costruzioni dei celebri dirigibili e viene anche offerta la possibilità di prenotare un volo.

Quando andare

I periodi migliori per andare a visitare il Lago di Costanza sono sicuramente da aprile ad ottobre, quando la temperatura è più mite e le precipitazioni sono più scarse.

Durante il periodo estivo le temperature si aggirano intorno ai 25 gradi, mentre d’inverno si può arrivare anche a 5 gradi.

La regione è ricca di eventi come il Bregenzer Festspiele (17 luglio- 18 agosto), un festival di arti e spettacolo; la festa nazionale del Liechtenstein (15 agosto) e infine dall’8 settembre a San Gallo si svolgerà la mostre sul pittore Antonio Ligabue.

© Riproduzione riservata
Leggi anche