Isola di Gozo: spiagge più belle e discoteche

Isola di Gozo, un luogo incontaminato fatto di spiagge suggestive e divertimento soft.

L’isola di Gozo, situata a 4 chilometri soltanto dalla vicinissima Malta, se vista dall’alto o su una mappa, ricorda una coppa; per questa su curiosa forma, infatti, i Greci battezzarono la terra con il nome di Gaulos successivamente mutato nel termine di etimologia latina Gaulum.

Gozo: storia

Grazie alla sua posizione strategica nel Mediterraneo, Gozo fu un importante crocevia commerciale; in prima istanza furono i Fenici ad introdurre le loro preziose tinture per le stoffe ed in seconda battuta furono i Romani ed eleggere l’isola come scalo primario durante i loro itinerari commerciali.

Con il passare dei secoli Gozo non perse il ruolo attrattivo e fu oggetto di numerosi tentativi di conquista da parte di Normanni, Arabi e Turchi; persino il generale Bonaparte tentò l’impresa.

Il recente passato ci racconta che l’arcipelago maltese fu parte del regno britannico fino al 1964 anno in cui nacque la Repubblica di Malta oggi facente parte dell’Unione Europea.

Di piccole dimensioni e collegata alla vicina Malta da un efficiente sevizio di traghetti, l’isola di Gozo merita sicuramente un viaggio per andare alla scoperta delle sue particolarissime vestigia archeologiche, per gli originalissimi templi megalitici e per un paesaggio mozzafiato ancora oggi incontaminato.

Cominciamo, allora, il nostro viaggio andando alla scoperta delle spiagge più belle dell’Isola di Gozo.

Le spiagge più belle di Gozo

Tra le mete più note e caratteristiche della seconda isola dell’arcipelago maltese vi è certamente Ramla Bay altrimenti nota con il termine la Grotta di Calipso. Il luogo è ancora selvaggio ed incontaminato; caratterizzato da una lunga striscia di sabbia rossa con dune assai caratteristiche, può essere raggiunto attraversando un’ampia valle verde e assai fertile.

Il mare cristallino conferisce al paesaggio un contrasto colorato molto suggestivo e ne fa un luogo privilegiato per le attività di snorkeling e per un rilassante pomeriggio al mare.
La zona più occidentale dell’isola, alberga la Grotta di Calipso ove, il mito racconta, la celebre ninfa visse con Ulisse per sette lunghi anni. Nascoste sotto la sabbia del luogo, vi sono ancora oggi delle suggestive rovine romane.
Data la straordinaria bellezza del luogo, infatti, i Romani costruirono uno splendida villa riccamente decorata da marmi e stucchi preziosi.

Una versione ridotta, in termini di dimensioni, della conosciuta Ramla Bay è la piccola spiaggia di San Blas. Lunga appena un centinaio di metri, posta ben al di fuori dei centri abitati, è vegliata dall’alto da una caratteristica torre costruita nel 1670.
Situata in una zona che era un tempo destinata a riserva di caccia dai Cavalieri di san Giovanni è un luogo denso di suggestioni, dai colori cangianti e dal mare cristallino.

Per tutti gli amanti del mare e delle immersioni, una delle spiagge maggiormente attrattive è Hondoq Ir-Rummine poco distante dal villaggio di Qala nella zona costiera meridionale dell’isola. La spiaggia è sassosa e lambita da un mare pulitissimo; la vista sull’Isola di Comino e la zona costiera punteggiata da piccole grotte rende il luogo molto suggestivo.

Per tutti coloro, invece, che vogliono scoprire paesaggi mozzafiato e geologicamente interessanti, vi segnaliamo la Baia di Dwejra testimone silenzioso del mito che aleggia sull’Isola di Gozo. La costa è rocciosa e modellata dalla violenza della natura nel corso dei secoli; il mare offre ai suoi ospiti emozioni particolari da vivere immersi in un silenzio assordante.

La vita notturna a Gozo

Dimenticata l’attitudine festaiola della vicina Isola di Malta, Gozo non è altrettanto modaiola, ma è assai più tranquilla.

La capitale, Victoria, offre ai suoi visitatori parecchi lounge bar che offrono agli avventori dei prodotti della cultura enologica di elevatissimo standard e numerosi ristoranti aperti fino a tarda ora. Uno dei più conosciuti è il Caffè Jubilee ove si propone musica dal vivo e ottimi drink.

Durante il periodo estivo l’unica vera e propria discoteca di Gozo è la Grotta situata nella zona di Xlendi e da molti ritenuta un vero gioiello tra i locali da ballo per la sua posizione suggestiva e per i famosi giochi di luci, laser e effetti ipnotici. Merita sicuramente una visita.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fossombrone: cosa vedere nel comune marchigiano

Brasile: le migliori spiagge di Rio de Janeiro

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.