Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Isole Eolie, cosa fare e vedere

Isole Eolie

Scopri le Isole Eolie e la loro bellezza fuori dal comune.

Uscendo dai mari blu cobalto al largo della costa nord-orientale della Sicilia, appaiono all’orizzonte le Isole Eolie. Si tratta di un gruppo di isole: Vulcano, Lipari, Salina, Panarea, Stromboli, Filicudi e Alicudi. Questo luogo è un vero e proprio piccolo angolo di paradiso, un magico parco giochi all’aperto che offre emozioni e divertimento unici. Le acque meravigliose e limpide offrono la possibilità di praticare sport per nuotatori, marinai e subacquei, mentre i trekker possono scalare i vulcani sibilanti e i buongustai possono sorseggiare un dolce vino Malvasia.
La base ovvia da cui partire è Lipari, la più grande e vivace delle sette isole, ma non è certo l’unica opzione. Salina vanta alloggi eccellenti e ottimi collegamenti di trasporto, mentre Stromboli e Vulcano intrattengono gli amanti della natura con maestosi panorami vulcanici e spiagge di sabbia nera. Panarea poi è decisamente un’isola ultra-chic e offre una vita lussuosa a prezzi più bassi in bassa stagione, mentre Filicudi e Alicudi hanno un appeal di fine linea irresistibile per gli appassionati di avventure fuoristrada.

Isole Eolie

Situate al largo delle coste settentrionali della Sicilia, le Isole Eolie sono un mondo a parte. In particolare si tratta di un mondo davvero lontano dalla folla di Capri.

Infatti le sette isole vulcaniche della catena eoliana comprendono la rigogliosa Salina, l’isola dei giochi jet set di Panarea e l’eterea Stromboli, il cui vulcano attivo omonimo è uno spettacolo che ha ipnotizzato viaggiatori fin dai tempi antichi. Formazioni di lava nodose e rossastre abbelliscono molte di queste coste cesellando le isole e rendendole a volte sporgenti dal fondo del mare. Le Isole Eolie sono probabilmente l’arcipelago più incontaminato di tutto il Mediterraneo e sono anche un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Le si può raggiungere grazie alla città di Milazzo, sulla terraferma siciliana, oppure volando a Napoli o Palermo e prendendo da lì uno qualsiasi dei numerosissimi traghetti che da quelle città si muovono verso le isole. Ecco perché questa parte intrigante d’Italia merita una visita.

Isole Eolie cosa fare

Innanzitutto vale la pena di visitare le Isole. Ecco allora cosa potrai trovare in alcune di esse.

1. Stromboli

Il vulcano di Stromboli è giustamente conosciuto come il “faro del Mediterraneo” perché ogni notte la sua lava erutta dall’alto e scorre dalla Sciara del Fuoco verso il mare.

È uno spettacolo davvero affascinante, soprattutto se goduto dal ponte all’aperto di una barca notturna. Per farlo è facile trovare una barca disponibile nel porticciolo di Ginostra. Il vulcano è in realtà alto 8.000 piedi, di cui solo circa 3.000 piedi sopra il livello del mare. Ci sono un paio di piccoli villaggi e alcune spiagge decenti di sabbia nera sull’isola ma in pratica lo Stromboli è un vulcano, e per quello solo, è davvero fantastico.

2. Salina: di uva dolce e pendii verdi

Due imponenti vulcani estinti formano la spina dorsale di Salina. Il più alto dei due vulcani, Monte Fossa delle Felci, a 3.156 metri è la vetta più alta dell’arcipelago eoliano. A differenza della severa Stromboli, quest’isola è lussureggiante e verdeggiante. I suoi prodotti più famosi sono i capperi e la Malvasia, un vino bianco dolce e fragrante ottenuto da uve appassite. Il porto principale è Santa Marina, ma per le migliori viste e i posti più interessanti dove soggiornare, occorre girare.

Si può prendere un autobus per il villaggio di Malfa, dove l’Hotel Signum ha un piacevole ristorante all’aperto e un centro benessere interno ed esterno rigenerante. In cima alla scogliera Capofaro Malvasia & Resort, potresti dover attraversare un vigneto per raggiungere la tua stanza. Ciò non è necessariamente una brutta cosa. Gli appassionati di cinema possono anche riconoscere Salina come il luogo in cui è stato girato il film Il Postino.

Isole Eolie cosa vedere

Le coste spettacolari e spesso trasparenti delle isole fanno sì che siano incredibili e spettacolari, ma le spiagge sono relativamente poche. Ancora più difficile da trovare sono le spiagge sabbiose: la maggior parte di esse qui sono rocciose. Da giugno a settembre, tutte le spiagge sabbiose accessibili sulle isole sono affollatissime e le si può raggiungere in punta di piedi con i bagnanti.

Il cratere vulcanico di Stromboli

La mancanza di lunghe spiagge sabbiose non significa che non valga la pena di visitare le Isole Eolie, anzi.

Dall’escursione vulcanica allo snorkeling al largo per rilassarsi in una splendida vista sul mare, immergersi nelle acque vulcaniche, nei bagni termali e godersi una spa naturale di fango: ci sono molte opportunità di divertimento sotto il sole. Il modo migliore per godersi il sole e l’acqua cristallina è certamente fare un giro al largo. Affittare una barca non è certo difficile e garantisce la possibilità di apprezzare le Isole in tutta la loro incredibile bellezza.

Le isole principali sono stupende ma piccole isole, calette e affioramenti sono sparsi nel Mediterraneo che le circonda e possono essere esplorate solo in barca. Inoltre, a causa della scarsità di spiagge sabbiose sulle isole, se si vuole passare il tempo in acqua, questo è uno dei modi migliori.

© Riproduzione riservata
Leggi anche