Notizie.it logo

Macao, cosa fare e le escursioni più belle

macao cosa fare

Chiamata anche la "La Vegas d'Asia", questsa regione cinese ha in realtà molto di più da offrire ai suoi visitatori.

Tra i luoghi più affascinanti da visitare e da inserire come meta per le vacanze vi è Macao, colonia portoghese dal 1557 e tornata sotto il controllo cinese alla fine degli anni ’90. Oggi questa regione viene inoltre considerata come il paradiso del gioco d’azzardo per i cinesi e non solo. Ma ridurre Macao ad una sorta di “Las Vegas d’Asia“sarebbe decisamente riduttivo, perché ha tanto da offrire sotto diversi punti di vista.
Se state pensando di partire per Macao, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Le principali attrazioni

Nel corso di una vacanza a Macao ci si renderà presto conto di come quest’isola non sia soltanto lusso, divertimento e gioco d’azzardo. E non è un caso che essa sia stata inserita dall’UNESCO nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità. Tra i primi luoghi da vedere spiccano sicuramente le rovine della Chiesa di San Paolo, di cui resta soltanto una facciata scolpita nella pietra. Questo è tutto quel che rimane di quella che è stato il primo luogo di culto costruito dai Gesuiti in territorio cinese.

Un incendio nel 1835 distrusse quasi tutto l’edificio, risparmiando solo la facciata, che oggi è lì ad imperitura memoria di un luogo che era decisamente affascinante e che non è mai più stato ricostruito. I Gesuiti costruirono anche la Fortezza de Monte, che invece è per fortuna arrivata intatta fino ad oggi. La sua edificazione avvenne a partire dal 1622 e per molto tempo ha garantito una protezione efficace a Macao.

Un tempo era residenza del governatore portoghese, mentre oggi è sede del Museo di Macao, dove si può imparare molto sulla storia della regione, anche da un punto di vista sociale ed economico.

Da vedere e da vivere è anche Senado Square, che come si può facilmente intuire è la piazza più importante di Macao e la cui costruzione risale all’epoca della dominazione lusitana. La piazza si caratterizza per un pavimento dove domina un mosaico a forma d’onda, che contribuisce senza dubbio al suo fascino. La piazza è accanto alla Chiesa di San Domenico, che è uno degli esempi più interessanti dell’arte barocca tra quelli che si possono ammirare a Macao. La sua costruzione avvenne per volere di alcuni frati francescani ed è molto nota per un soffitto decorato in modo decisamente affascinante, oltre che per alcune opere di arte sacra che si trovano al suo interno.

Altri luoghi da non perdere

Nel punto più alto di tutta Macao si trova non solo la Fortezza de Monte, ma anche un faro in stile architettonico occidentale che è ovviamente il più antico di questa zona di mondo nel suo genere.

Oggi è ancora attivo e viene utilizzato come faro per le navi che devono passare da Macao. Tornando a parlare di luoghi di culto, vale la pena trovare il tempo per visitare il Tempio A-Ma: si tratta del più noto di tutta Macao e si struttura su quattro livelli, tutti adibiti a luogo di preghiera. Si trova su una collina da cui si gode di una splendida vista.

Macao, come detto, risulta essere molto moderna e un simbolo in tal senso è la Torre di Macao, la cui inaugurazione è avvenuta nel 2011. Si erge per circa 340 metri e dal suo punto più altro si può godere di una splendida vista non soltanto su Macao stessa, ma anche sul delta del Fiume delle Perle. Infine, un luogo da inserire assolutamente nell’itinerario con cui andare alla scoperta di Macao, non può che essere la cosiddetta Casa del Mandarino. Come si può facilmente intuire, si tratta di una tradizionale casa cinese, dove ha vissuto Zheng Guanying, uno dei più importanti scrittori cinesi della storia.

Macao, come si è visto, risulta molto interessante da un punto di vista culturale, ma lo è anche dal un punto di vista naturalistico: in questo senso vale davvero la pena fare un’escursione in una delle sue tante zone dove la natura è ancora incontaminata.

Tra le tante scelte che si possono fare vale la pena compiere il sentiero denominato Taipa Grande, che collega Macao all’isola di Taipa e che si sviluppa per circa 4 km. Va detto che il percorso è tendenzialmente adatto a chiunque, anche se risulta consigliabile qualche allenamento prima della partenza. Tuttavia, la fatica di questa escursione in mezzo alla natura sarà ampiamente ripagata, perché si tratta di un percorso assolutamente affascinante, capace di far entrare in connessione diretta con la natura, le sue bellezze e la quiete che solo certi luoghi sono capaci di trasmettere a chiunque decida di esplorarli a fondo.

macao

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche