Meteo, le previsioni di oggi 26 aprile

La perturbazione prosegue la sua avanzata verso il Sud. L'alta pressione ha garantito il bel tempo nel meridione, ma le cose potrebbero cambiare.

Il maltempo si sposta al Sud. Secondo le previsioni del sito dell’aeronautica militare, i cittadini delle regioni meridionali devono aspettarsi un aumento degli addensamenti nuvolosi nel corso della giornata di oggi 26 Aprile 2019. All’indomani della festa della Liberazione gli italiani dovranno fare ancora i conti con la perturbazione sopraggiunta nel corso di Pasquetta, in conclusione del triduo pasquale, segnato invece dal bel tempo.

Gli esperti però assicurano che ormai si tratta degli ultimi sussulti delle correnti fredde. Con il Ponte del Primo Maggio sopraggiungerà la stagione estiva, che potrebbe rivelarsi calda al pari di quella del 2018.

Meteo: peggioramento al Sud

Il Sud Italia ostaggio del maltempo. I meteorologi sostengono che le correnti fredde della perturbazione di Pasquetta punteranno decisamente alle terre su cui vige l’influsso dell’anticiclone africano. In particolare gli addensamenti nuvolosi aumenteranno a partire dalla Toscana e i suoi dintorni, per poi concentrarsi nelle regioni che si trovano più a Sud.

Gli esperti sostengono che la situazione si manterrà tale per il resto della settimana. All’aumento dell’instabilità si segnala anche un abbassamento delle temperature. La colonnina di mercurio scenderà di diversi gradi, retrocedendo al di sotto delle medie stagionali.

Nel complesso, la perturbazione continuerà a farsi sentire fino al week end. Una condizione che molti leggerebbero come il ritorno della stagione invernale, una sorta di rivincita delle correnti fredde sulla primavera anticipata di fine Febbraio.

La possibilità che le condizioni meteorologiche possano peggiorare al Sud ecco che Tuttavia, gli addetti ai lavori assicurano che si tratta di una situazione assolutamente temporanea e che l’azione del maltempo sia ormai agli sgoccioli, in favore dell’arrivo della stagione estiva.

L’arrivo dell’estate

La stagione estiva 2019 inizierà dal Primo Maggio. Da diverso tempo gli esperti hanno indicato la festa dei lavoratori come il giorno in cui avrà inizio il caldo estivo.

Secondo il sito di Meteogiuliacci l’estate 2019 sarà caratterizzata da un clima sostanzialmente caldo, ma poco incisivo rispetto a quanto visto nel 2018. In particolare, si segnala che la colonnina di mercurio non supererà i record stabiliti nel corso del passato periodo estivo. In linea di massima, i livelli di caldo più alti in assoluto nella penisola sono detenuti dall’estate 2003 e 2017, in cui i picchi di afa hanno raggiunto il loro massimo. A confronto del periodo estivo di questi 2 specifici periodi, l’estate 2019 sarà caratterizzata da un clima più mite, ma comunque caldo e soleggiato.

In conclusione, gli italiani dovranno vestirsi con abiti pesanti ancora per qualche giorno, in attesa dell’arrivo della bella stagione, ormai alle porte, data la vicinanza con il ponte del Primo Maggio.

Scritto da Andrea Danneo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leicester: cosa vedere e come arrivarci

Petra: cosa fare e vedere nella città rosa

Leggi anche
  • Zoom TorinoZoom Torino, il primo parco bioimmersivo d’Italia

    Alla scoperta del primo ed unico parco bioimmersivo d’Italia: zoom Torino

  • zocalo città del messicoZocalo, Città del Messico: storia e attrazioni

    Tutte le informazioni per conoscere Zocalo, da visitare a Città del Messico.

  • zanna biancaZanna Bianca, il film che ti porta in Canada

    Per celebrare l’uscita del film Zanna Bianca, Alidays e Geo Travel in collaborazione con Adler Entertainment hanno organizzato un concorso a premi.

  • YulefestYulefest
  • 
    Loading...
  • Yosemite National Park: l'effetto delle cascate di fuoco al tramontoYosemite National Park: l’effetto delle cascate di fuoco al tramonto

    Nel mese di Febbraio le cascate del Yosemite National Park, le Horsetail Fall, sembrano far cadere della lava. Gli esperti: “è un’illusione ottica”.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.