Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Ponte primo maggio: cosa fare e dove andare in Italia

Ponte primo maggio: cosa fare e dove andare in Italia

Si avvicina il ponte del Primo Maggio e gli italiani stanno già prenotando per le vacanze. Ecco alcuni consigli su dove andare.

Il ponte del Primo Maggio si avvicina. In occasione della Festa dei Lavoratori, gli italiani preparano le valigie per dare inizio alle loro vacanze. A convincere ancor di più i cittadini a partire è stata la previsione dei meteorologi, secondo cui il ponte del primo giorno del mese potrebbe segnare l’inizio della stagione estiva. Alla luce del pronostico gli italiani hanno deciso di organizzarsi per tempo, ma per gli indecisi tra una vacanza all’estero e una alla scoperta della penisola ecco una lista dei migliori posti dove viaggiare in Italia per il ponte del Primo Maggio.
Se state pensando di partire per il ponte, consigliamo di consultare expedia o volagratis per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Dove andare il Primo Maggio

Il ponte del Primo Maggio è un appuntamento imperdibile per gli italiani. I cittadini che non hanno ancora prenotato le loro vacanze ecco che possono trovare qui la giusta ispirazione su dove trascorrere la Festa dei Lavoratori.
Per gli amanti del mare che vogliono fin da subito prendere la prima tintarella dell’anno, si consiglia di partire alla volta dell’isola di Pantelleria. Oltre ad offrire spiagge mozzafiato e un mare invidiabile, questo piccolo fazzoletto di terra immerso nel blu tra la Sicilia e l’Africa dà il meglio di sé grazie a un vero e proprio risveglio delle sue bellezze naturali durante il periodo della primavera. Parlando sempre di spiagge, un’altra meta imperdibile è di sicuro la Costiera Amalfitana. Quest’ultima può rappresentare un’ottima alternativa alle Isole maggiori, grazie al suo mare e alle strutture della zona, perfettamente attrezzate per accogliere i turisti. Un altro punto forte di questa meta è la possibilità di offrire percorsi panoramici per chi ama passeggiare.

Tra i vari tracciati, si segnala il Sentiero degli dei, che collega Agerola a Positano.

L’origine del nome di questo sentiero si deve a una leggenda che prende a piene mani dai poemi epici di Omero. Infatti, secondo il mito, il le divinità avrebbero attraversato più volte tale percorso per salvare il re di Itaca Ulisse dalle grinfie delle sirene, il cui covo si trovava presso l’Isola de Li Galli.

Prendendo per un attimo la pausa dal mare, i viaggiatori amanti della buona musica potrebbero trovare ampia soddisfazione proprio grazie ai concerti organizzati in tutta Italia in occasione della Festa dei Lavoratori. La buona musica potrebbe anche rappresentare la giusta colonna sonora per scoprire borghi e parchi archeologici del tutto nuovi.

Alla scoperta dei parchi archeologici

I parchi archeologici d’Italia sono unici al mondo. Ecco perché in occasione del Primo Maggio, i cittadini amanti della cultura e della storia della penisola devono assolutamente segnarsi queste mete. Il tour ha inizio con il parco del Bomarzo, in provincia di Viterbo. Questa riserva è conosciuta soprattutto per essere la “residenza” naturale di dei veri e propri mostri. Non è un caso che i locali lo abbiano ribattezzato come il parco dei mostri.

Infatti, passeggiando per le vie del Bomarzo è possibile imbattersi in statue raffiguranti sirene, draghi e creature acquatiche di difficile interpretazione. Proseguendo nel viaggio, i turisti non possono mancare l’appuntamento con il parco archeologico sommerso di Bacoli, tra le meraviglie italiane più invidiate al mondo.

I borghi italiani

Il ponte del Primo Maggio diventa un’occasione per riscoprire i borghi d’Italia e la loro tradizione. In particolare si segnalano la Scarzuola, in Umbria. Infatti, proprio in questo luogo Tomaso Buzzi progettò la sua Città ideale. L’importanza di questo borgo ha anche una valenza religiosa, in quanto fu visitato da San Francesco D’Assisi. Nel riscoprire i tesori delle città italiane, si sollecita i turisti a non perdersi alcune piccole perle presenti anche a Bologna e a Palermo. Infatti, mentre nella prima si presenta l’occasione imperdibile di ammirare i famosi portici della città, nella seconda i viaggiatori devono assolutamente riscoprire le Stanze del Genio, dove è custodita la più importante collezione di maioliche al mondo.

Inoltre, il capoluogo siciliano vanta una tradizione di street food resa celebre dalle trasmissioni a tema e anche da alcune fiction apprezzate a livello internazionale, come ad esempio, il Commissario Montalbano.

© Riproduzione riservata
Leggi anche