Notizie.it logo

Parigi, la città dell’amore e della moda. Cosa vedere

Parigi

Un viaggio a Parigi tra le suggestioni della moda, il profumo d'amore e zucchero a velo che aleggia nell'aria e i monumenti più belli da non perdere nella Ville Lumière.

Se diciamo Parigi cosa vi viene in mente? Siamo sicuri che tra le parole più gettonate ci siano la moda e l’amore.
Ecco perché, seguendo questi due filoni, vi racconteremo cosa vedere a Parigi sia che siate degli eterni romanticoni, sia che siate dei fashion addicted.
Una cosa fondamentale, prima della partenza, è risparmiare più tempo possibile da casa, sbrigando formalità come il check in all’aeroporto o i transfert per la città.

Sarebbe banale suggerirvi di visitare la Tour Eiffel piuttosto che Notre Dame; non vi diremmo niente di nuovo ma, d’altro canto, sono tappe obbligate in questa città.
Quello che non avete considerato è che, la stessa cosa si può fare in un modo totalmente diverso, che riuscirà a sorprendere anche chi, Parigi, l’ha già visitata.
Quindi ora schieratevi nella tipologia che sentite più vostra e partiamo alla scoperta di una Parigi un po’ insolita.

Città dell’amore

Parigi profuma d’amore, burro e zucchero a velo, si sa.

E altrettanto si sa che, in amore, l’importante è sorprendere l’oggetto del nostro desiderio.
Ecco quindi cinque cose da vedere a Parigi con gli occhi dell’amore:

La Tour Eiffel: avete due opzioni per stupire la vostra dolce metà proponendo l’icona di Parigi.
La prima è organizzare un picnic all’ombra della Tour Eiffel, sfruttando il caldo sole di una domenica pomeriggio. Plaid alla mano, cestino da picnic carico di ghiottonerie, una bottiglia di vino rosso e tutto il tempo del mondo per oziare sul prato.
Oppure, ma questo sarà un po’ più dispendioso, prenotare al 58 Tour Eiffel, il ristorante posto al primo piano della struttura.

Montmartre: avete presente la corsa a perdifiato che fa Amelie Poulin su e giù intorno al Sacro Cuore? Ogni angolo di questo arrondisement è suggestivo, dagli artisti che bazzicano tra le vie alla vista impagabile che si ha della città. Munitevi di Polaroid (magari una a testa) e sfidatevi in una gara alle immagini più suggestive.

Oltre Notre Dame: soffermatevi a godere dell’imponenza della cattedrale e immaginare Quasimodo appeso alle campane; poi giratevi e proseguite verso Ile Saint Louis, l’altra isoletta che affianca l’Ile de la Cité.

Vi ritroverete in un delizioso angolino fatto di bistrot e bottegucce. Ma è un segreto da non svelare.

Bois de Boulogne: Parigi è ricca di parchi e giardini. Uno dei più belli, insieme ai giardini del Lussemburgo, è questo. Affittate quindi una barchetta e godetevi la pace del parco dal lago al suo interno. Irresistibile.

Saint-Germain-des-Prés: se la vostra dolce metà è appassionata di letteratura questo è il quartiere che fa per voi! A “Les deux magos” si sono fermati scrittori del calibro di Hemingway e Camus. Un caffè in questo delizioso bistrot e poi un giro a piedi per il quartiere renderanno la vostra giornata indimenticabile.

Città della Moda

Se l’unica storia d’amore sincera è quella con il vostro guardaroba, non potevate scegliere città migliore per rinnovare il vostro amore.
Parigi regala grandi firme e piccole chicche nascoste e noi, fedeli accompagnatori nel vostro giro di shopping, siamo qui per non farvi perdere nemmeno un’occasione.

Il Mercato delle Pulci di Saint Ouen: è il mercato più grande di Parigi che ogni week end accoglie un numero infinito di commercianti.

Inutile quindi dire quali meraviglie si possono trovare al suo interno: dagli accessori ai piccoli bijoux fino ad arrivare a pezzi vintage per creare uno stile completamente personale.

Place de la Concorde: è il punto di ritrovo per gli shopping addicted. Da una parte iniziano gli Champs-Elisées, alla fine dei quali troverete l’Arco di Trionfo, mentre dall’altra Rue de Rivoli, buttando un occhio distratto al Louvre (ma al Carrousel si può fare shopping), raggiungendo Place Vendome, con una pausa alla Maria Antonietta da La Durée a sbocconcellare macaron.

La Galleria Lafayette: chiamarli grandi magazzini sarebbe un insulto al lusso che troverete all’interno appena varcata la soglia. Lusso nell’architettura e nelle grandi marche del Made in France. Dall’abbigliamento all’oreficeria non avrete che l’imbarazzo della scelta. All’ultimo piano shopping sfrenato anche per gli amanti del buon cibo.

Museo Galliera: un museo, sì, ma dedicato alla moda, non distante dalla Tour Eiffel.

Al suo interno la storia del costume dal 1700 ad oggi attraverso le grandi case di moda francesi come Yves-Saint Laurent e Dior, per arrivare agli abiti indossati da personaggi come Luigi XVII.

Madame Chanel: dedicare un giorno completamente a lei, la dea incontrastata del buon gusto: Coco Chanel. Oltre a una religiosa via crucis tra i negozi, il vero amante della moda non può non dedicare una mattinata a Madame Chanel. Partite quindi da rue Cambon 31, sede della Maison, per proseguire all’Hotel Ritz, dove la stilista ha vissuto per gran parte della sua vita.
E avere lo stesso sguardo che Audrey Hepburn aveva davanti alla boutique di Tiffany.

© Riproduzione riservata
Leggi anche