Passo del Faiallo in moto: itinerario nel valico dell’appenino ligure

Informazioni, consigli e itinerario per attraversare in moto il Passo del Faiallo, uno splendido tratto di strada dell'Appennino ligure.

Lungo l’Appennino Toscano si possono vivere esperienze indimenticabili in moto, come il Passo del Faiallo. Questo splendido tratto di strada, infatti, regala panorami incredibili sulle vette della Liguria, ancora più suggestive da ammirare a bordo di una moto.

Passo del Faiallo in moto

Il Passo del Faiallo è un famoso valico dell’Appennino ligure che si eleva a 1044 metri sopra il livello del mare, regalando paesaggi da cartolina lungo tutto il tragitto.

La strada da percorrere è la Provinciale SP 73 che segue le curve del colle, e collega il passo del Turchino con San Pietro d’Olba, attraversando l’alta valle del torrente Orba e buona parte del territorio comunale di Urbe, in provincia di Savona.

Advertisements

Da qui in poi, invece, si trasforma in strada provinciale SP 40.

Il tragitto che attraversa il primo spartiacque dal mare e costeggia le prime formazioni montuose è sicuramente una tra le strade più panoramiche della Liguria e offre panorami del litorale genovese e della riviera di Levante nelle giornate serene.

In più, continuando in direzione ovest a meno di un chilometro da Prato Rotondo, in località Terrin a quota 1078 metri si trova la “Casa della Miniera“, un vecchio riparo in disuso.

Oggi è totalmente ristrutturato e risistemato dal Gruppo alpini di Cogoleto in collaborazione con la Comunità montana Argentea, una parte è aperta come riparo per gli escursionisti e un’altra è riservata agli alpini di Cogoleto.

Passo del Faiallo

Itinerario

Il percorso parte dalla località di Masone, in provincia di Genova, nel cuore del Parco Naturale regionale del Beigua, e arriva a Sassello, in provincia di Savona. Il tragitto misura circa 45 chilometri e, in media, si percorre in circa un’ora e venti minuti.

Da vedere durante il tragitto ci sono la Chiesa di Nostra Signora Assunta di fine 1500 e il Santuario della Cappelletta, nell’omonima frazione. La natura incontaminata la si trova nei dintorni delle Cascate del Serpente.

Proseguendo sulla SP73 ci si addentra, poi, nel territorio del Passo del Faiallo e in territorio genovese si trova il sacrario dei martiri del Turchino. Si incontra, poi, la via medievale della Cannellona, che un tempo collegava Voltri con Masone e la Valle Stura.

Proseguendo in direzione ovest vale la pena fare tappa alla “Casa della Miniera”. Passando per Urbe, meta di villeggiatura estiva, si arriva alla destinazione Sassello, al confine tra Liguria e Piemonte. Questo comune è circondato da boschi di castagne ed è ricco di storia, arte e natura.

Perciò, alcune tappe consigliate lungo il percorso sono quelle di Cappelletta, Passo del Faiallo, Terrin e Urbe.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Genova, cosa vedere in tre giorni: consigli di viaggio

Alpe di Siusi: le migliori escursioni facili adatte a tutti

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media