Pasteis de Belem, Lisbona: storia della pasticceria

Tutte le informazioni per conoscere la splendida Pasteis de Belem di Lisbona e i particolari della sua storia.

Durante un viaggio a Lisbona, un luogo ricco di storia da visitare assolutamente è la splendida Pasteis de Belem. Si tratta della pasticceria più antica della città, che vanta una lunga tradizione e una storia decisamente interessante.

Pasteis de Belem, Lisbona: storia

La Paseteis de Belem è un luogo che merita almeno una visita, durante un viaggio in Portogallo. Una delle caratteristiche più particolari della pasticceria più antica di Lisbona riguarda i suoi ottimi pasteis de nata. Si tratta di gustosi dolcetti preparati secondo un’antica ricetta, che è quasi completamente segreta. Il motivo per cui la pasticceria Pasteis de Belem possiede la ricetta segreta si trova facilmente nella posizione del locale. La struttura si trova esattamente accanto al Monastero di Jeronimos, luogo in cui i monaci realizzarono l’impasto per la prima volta.

Durante il XIX secolo questi dolcetti si diffusero sempre di più in tutta la nazione, ma la loro origine risiede nella preziosa ricetta creata dai monaci che in quel tempo abitavano il monastero. Durante quel periodo storico una raffineria della canna da zucchero si trovava nei pressi del monastero e i monaci si adoperarono per fornire alla vicina Casa Pasteis de Belem i loro ottimi dolci.

pasteis de nata

Tra storia e leggenda

La leggenda che si racconta a Lisbona narra che i monaci cedettero la ricetta dei Pasteis de nata unicamente a cinque maestri pasticceri. Dal 1837, data dell‘apertura della pasticceria, i dolcetti tipici di Lisbona vengono sfornati ininterrottamente in una stanza segreta. Si tratta di un’accortezza presa per non far uscire la ricetta segreta dall’antica pasticceria e per preservare l’autenticità della ricetta originale.

Nella stanza possono accedere unicamente tre persone, che sono addette alla preparazione dell’impasto. In seguito, i pasteis de nata vengono farciti nella zona che si trova in piena vista, davanti ai clienti della pasticceria. Si tratta di tortine di pasta sfoglia farciti con crema pasticcera, caratterizzati da una croccantezza impareggiabile all’esterno. L’interno è invece morbido e cremoso, grazie alla ricetta segreta della pasticceria.

Visitare la pasticceria

La Pasteis de Belem è la pasticceria più nota di tutta l’area della città. Il locale si trova all’interno del quartiere di Belem, uno dei più caratteristici da visitare durante un viaggio a Lisbona. Una delle attrattive che si possono ammirare nelle vicinanze del locale è la famosissima torre che svetta sullo skyline del quartiere. Arrivare presso l’ottima Pasteris de Belem è decisamente semplice, se si utilizzano i mezzi pubblici della città. Il modo più semplice e veloce per raggiungere lo storico locale è quello di prendere la linea numero 15 del tram, partendo dalla nota Praca do Comercio e godendosi il panorama cittadino.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cabo de Roca, Portogallo: cosa vedere per godersi la visita

Luoghi italiani che sembrano stranieri: dove si trovano

Leggi anche
  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • zanzibarZanzibar:trova le migliori offerte per una vacanza da sogno

    Zanzibar è una isola nota per le sue spiagge bianche e sono tante le offerte delle agenzie di viaggio per poterla visitare.

  • ZagatZagat
  • Yucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarciYucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

    Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

  • 
    Loading...
  • YelpYelp
Entire Digital Publishing - Learn to read again.