Piazza Bra, Verona: storia e informazioni

Tutte le informazioni per conoscere la storia e i monumenti di Piazza Bra, a Verona.

Durante un viaggio a Verona non può mancare un giro per vedere la splendida Piazza Bra, un luogo ricco di storia e di importanza per la splendida città dell’arena.

Piazza Bra, Verona: la storia

Verona è una città ricca di spettacolari attrattive, da visitare durante un bellissimo viaggio.

Uno dei luoghi più conosciuti della località è la famosissima Piazza Bra. Le sue origine si possono rintracciare in tempi antichissimi. Prima della metà del XVI secolo quello che attualmente è uno dei luoghi più importanti di Verona non era neppure un terreno pavimentato. Nei primi anni del 1500 Michele Sammicheli delimitò il perimetro della piazza, incentrandosi sul versante occidentale del terreno. In quegli anni Sammicheli pianificò e costruì anche il famoso Palazzo degli Honorii.

La costruzione più recente del Palazzo della Gran Guardia permise di delimitare l’area anche dal lato meridionale. La lastricazione avvenne durante il XVIII secolo e diede inizio a un nuovo modo di concepire la piazza. Piazza Bra divenne da quel momento uno dei più importanti posti da visitare passeggiando per la città.

arena-72

I monumenti di Piazza Bra

La Piazza è famosissima per via degli splendidi monumenti e dei palazzi storici che contiene. Si tratta di alcune delle mete più importanti da visitare all’interno della città di Verona. In particolare, la presenza della suggestiva arena dona alla piazza un ruolo di spicco all’interno della conformazione urbanistica della città. Oltre all’arena sono presenti anche altri importanti edifici, da visitare durante un piacevole tour della città.

Palazzo Barbieri

Si tratta del Municipio di Verona, che sorge sul lato orientale della piazza. Il palazzo risale al XIX secolo ed è opera del celebre architetto Giuseppe Barbieri. Durante la sua storia avvenne un incendio. La ristrutturazione dell’edificio costituì un’occasione per l’aggiunta della parte posteriore del palazzo e dell’ala semicircolare.

Gran Guardia

L’imponente fabbricato della Gran Guardia risale al XVII secolo e fu disegnato da Domenico Curtoni. Per accedere bisogna percorrere un’ampia scalinata in pietra dall’aria suggestiva. Dopo le scale si nota il magnifico porticato della struttura, sorretto da dodici imponenti pilastri.

Palazzi sul Listòn

Tra questi splendidi palazzi spicca quello sorto per opera di Castellazzi. Si tratta del bellissimo Palazzo Ottoni, un edificio in stile Sammicheliano che si trova nella piazza e crea un angolo con Via Roma. Accanto a questo edificio si trova il Palazzo Guglienzi-Brognoligo, che risale alla fine del XV secolo. Un altro edificio degno di nota è il cinquecentesco Palazzo Fracasso-Gianfilippi.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Castello di Arco, Trento: storia e visita

Tonnara del Secco: spiaggia perfetta per una vacanza

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.