Templi maya in Messico: top 5

I templi Maya sono imponenti, e di una bellezza unica, raccontano di una civiltà incredibile.

La civiltà Maya era una delle grandi civiltà precolombiane, che si estendeva in tutta la regione settentrionale dell’America centrale, comprese le attuali nazioni di Guatemala, Belize, El Salvador, Messico meridionale e Honduras occidentale. Durante il periodo classico (250-900 d.C.) la maggior parte delle città-stato maya raggiunse l’apice dell’urbanistica e della costruzione su larga scala.

I monumenti più notevoli di questo periodo sono gli antichi templi maya che furono costruiti in quasi tutte le più importanti città maya.

Templi maya in Messico

Per ragioni ancora sconosciute, la maggior parte dei centri maya andò in declino nei secoli successivi e alla fine fu abbandonata lasciando solo le rovine maya. Ci sono diverse possibili ragioni per la loro caduta, tra cui l’esaurimento del suolo, la perdita d’acqua e l’erosione.

Altre possibilità includono catastrofi come terremoti, malattie e invasioni da parte di altri popoli e culture circostanti.

Chichen Itza

El Castillo è il soprannome di uno dei più spettacolari templi maya che domina il sito archeologico di Chichen Itza. Il design del tempio ha un significato astronomico speciale. Ogni faccia della piramide ha una scala con 91 gradini, che insieme al gradino condiviso in cima, sommano 365, il numero dei giorni di un anno.

Scalare El Castillo non è più permesso dopo che una donna è caduta morendo nel 2006.

Tikal

Situato nella foresta pluviale del Guatemala settentrionale, Tikal è forse il più mozzafiato di tutti i siti Maya. Edifici restaurati sono sparsi nella zona, mentre molti altri edifici in rovina sono ancora nascosti dalla giungla. Tra il 200 e il 900 d.C. circa, Tikal era la più grande città maya con una popolazione stimata tra i 100.000 e i 200.000 abitanti. Tikal contiene 6 piramidi tempio molto grandi. La più grande, il Tempio-piramide IV, è alta circa 72 metri (230 piedi) e fu terminata intorno al 720 d.C. Salire sulla cima di uno di questi antichi templi maya offre una grande esperienza con bellissime viste panoramiche da sopra le cime degli alberi.

Uxmal

Uxmal, che significa “costruito tre volte” nella lingua Maya, è uno dei siti Maya meglio conservati del Messico. La struttura più riconoscibile e più alta a 115 piedi è la Piramide del Mago. Gli strati della piramide del tempio sono ovali a differenza degli strati rettangolari o quadrati di altre piramidi Maya. La piramide sembra essere stata costruita in cinque fasi, a partire dal sesto secolo, continuando periodicamente fino al decimo secolo.

Palenque

Palenque è un sito archeologico che si trovava al margine occidentale dell’impero maya nell’attuale stato del Chiapas, in Messico. Palenque è molto più piccola di alcune delle città Maya vicine, ma contiene alcune delle più belle architetture e sculture che i Maya abbiano mai prodotto. La maggior parte delle strutture di Palenque risalgono al periodo compreso tra il 600 e l’800 d.C., compreso il Tempio delle Iscrizioni, l’unica piramide mesoamericana costruita come monumento funerario.

Calakmul

Calakmul è un sito Maya nascosto nella giungla dello stato messicano di Campeche. È una delle più grandi città Maya mai scoperte con oltre 6.500 strutture antiche identificate. La piramide di Calakmul, alta 55 metri (180 piedi), è di gran lunga la struttura più grande del sito. Come molti altri antichi templi Maya, le dimensioni della piramide di Calakmul sono state aumentate costruendo su un tempio più antico esistente per raggiungere le dimensioni attuali.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piramidi messicane: iconiche e ricche di storia

Veracruz: cosa vedere, tutte le attrazioni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media