Notizie.it logo

Torre dell’Orso spiaggia: tutte le caratteristiche

torre dell'orso spiaggia

Torre dell'Orso, una spiaggia grandiosa in cui rilassarsi in compagnia di tutta la famiglia.

Torre dell’Orso è la marina del comune salentino di Melendugno. Questa frazione è bagnata dal Mare Adriatico. Il suo territorio prende il nome dalla tipica torre costruita verso la fine del 1500 a difesa dalle invasioni turche. Il riferimento all’orso ha diverse ipotesi, tra le quali il nome di Sant’Orsola cui era dedicata. La marina dista circa 28 chilometri da Lecce, raggiungibile da una strada provinciale che costeggia terreni coltivati ad alberi d’ulivo. Questa località, rispetto alle più famose zone del Salento si rivolge ad un turismo di famiglie o a chiunque voglia fare una vacanza in un luogo tranquillo, dove trascorrere lunghe giornate sulla splendida spiaggia di sabbia o sulla vicina scogliera.

Torre dell’Orso spiaggia caratteristiche

La spiaggia di Torre dell’Orso si estende per circa 800 metri, compresa tra due scogliere. E’ separata dal centro abitato da una curatissima pineta. Nella zona rocciosa limitrofa si intravedono degli anfratti e delle grotte, un tempo usate dai pescatori del luogo come deposito di attrezzi da pesca.

Inconfondibili due particolari faraglioni che per la loro disposizione, uno accanto all’altro e la loro forma, vengono chiamati “Le due sorelle”.

La consistenza della sabbia è molto fine, dal colore argenteo. E’ sufficientemente ampia per accogliere stabilimenti attrezzati e spazi destinati alla libera balneazione.

Il fondale digrada dolcemente, consentendo un facile accesso anche ai bambini molto piccoli e agli anziani. Esso è sabbioso e privo di scogli emergenti. L’acqua si presenta pulita, trasparente e azzurrina. L’ampia baia di Torre dell’Orso è spesso riparata dalla potenza del vento.

Accessibilità alla spiaggia

Una caratteristica molto apprezzata da chi voglia godersi la tranquillità e la bellezza della spiaggia di Torre dell’Orso è la grande accessibilità nei diversi punti di questa zona costiera.

Ogni stabilimento attrezzato ha un percorso molto agevole per accedere alla spiaggia. Se si preferisce la zona libera, si può accedere comodamente da piccoli sentieri privi di ostacoli per portare fino a pochi metri dal mare passeggini e carrozzine.

Esiste la possibilità di fare il bagno in alcuni punti vicinissimi alla spiaggia, ma con piatte scogliere, di difficile accesso.

Da questi punti, però lo sguardo abbraccia tutta la baia di Torre dell’Orso e si può godere di un assoluto relax per pochi intimi.

Prima di arrivare alla spiaggia si trovano delle zone miste tra sabbia e pineta per fare il bagno e rilassarsi all’ombra degli alti pini. Luogo ideale per trascorrere giornate intere al mare con famiglia al seguito.

Sport e attività

Lo sport più ovvio è quello del nuoto, ma il fondale regolare e basso per lunghi tratti, permette ai nuotatori meno esperti di fare lunghe nuotate, anche lontano dalla riva. Si arriva facilmente ai piedi dei bellissimi faraglioni, per riposarsi ed ammirare dal mare la marina di Torre dell’Orso e i resti dell’antica torre alla quale si ispira il nome della località.

Gli amanti dello snorkeling possono costeggiare le vicine scogliere ed avvicinarsi ai vari anfratti, molto suggestivi da esplorare. Sempre dalle alte scogliere i più temerari possono deliziarsi con fantastici tuffi.

La caratteristica dell’assenza di rocce e scogli sulla battigia permette lunghe passeggiate nelle prime ore del mattino o al tramonto per rinfrescarsi, tonificarsi e a scopi terapeutici.

I vari lidi attrezzati grazie al fondale basso e sabbioso organizzano balli di gruppo ed esercizi ginnici da praticare in acqua per fare ginnastica dolce, divertendosi.
Infine sabbia e rocce attirano anche gli appassionati di trekking, attratti dalla grotta di San Cristoforo e dai numerosi anfratti a pochi passi dal mare.

© Riproduzione riservata
Leggi anche