Valle dei Templi di Agrigento, storia dell’area archeologica siciliana

Valle dei Templi, un meraviglioso sito archeologico tra i più belli al mondo.

Ad Agrigento, in Sicilia, è situato il più grande ed esteso parco archeologico del mondo, stiamo parlando ovviamente della Valle dei Templi, che si estende lungo 1300 ettari di suolo.

La Valle dei Templi rientra come patrimonio dell’umanità dall’Unesco vista la sua importanza storica ed architettonica, inoltre, rientra inevitabilmente tra le mete preferite dei turisti, soprattutto per quelli appassionati di storia e mitologia.

Durante l’anno vengono organizzate molteplici visite guidate, mostrando alla gente i vari monumenti storici e indicandone i minimi particolari riguardanti i materiali utilizzati e le varie tecniche che un tempo venivano usate per erigere queste strutture.

Valle dei Templi: quali sono

I templi da visitare sono tantissimi, ognuno dei quali con la propria rilevanza storica, tra quelli più importanti ricordiamo il tempio di Giunione, o meglio conosciuta come Hera nella mitologia greca, in quanto moglie di Zeus.

Hera infatti rappresenta la figura femminile più importante e in suo onore venne edificato questo tempio, che con le sue 34 colonne ci permette di tornare indietro nel tempo ancor prima la nascita di Cristo. In seguito, venne privato del suo tetto, composto dal marmo più pregiato, dai romani, su ordine del console Quinto Fulvio Fracco nel III secolo a.C.

Un altro tempio, dalla stessa importanza storica, riguarda il tempio della Concordia, esso si classifica tra i primi luoghi sacri meglio conservati fino adesso.

Presenta sei lunghe colonne nei lati più piccoli e ben tredici in quelle più larghe, nel corso della storia verrà consacrata dai cristiani in Basilica in onore di S.Pietro e Paolo.

Abbastanza attrattivo è anche il santuario dedicato a Zeus purtroppo ridotto in rovine a seguito di lunghe battaglie, oppure è possibile ammirare anche il santuario di Athena.

Continuando a perlustrare il sentiero ci troveremo ben presto ai piedi del tempio di Demetra, la sua struttura raffigura lo stile storico di quel tempo, ma osserveremo anche il tempio del combattivo Ercole.

Valle dei Templi oggi

Oggi, questo edificio noto al mondo per sua bellezza, è protagonista di suggestive iniziative che vedono l’esibizione di varie sfilate di moda dei più importanti stilisti, come ad esempio Dolce e Gabbana, oppure di concerti e rappresentazioni teatrali che evocano il periodo dell’ età greca.

È un tesoro storico immenso capace di offrire ai turisti ma anche agli stessi agrigentini, emozioni uniche nel suo genere, la Valle dei Templi, ancora oggi ci fa comprendere come vivevano le civiltà precedenti e quali fossero i loro culti religiosi.

Tutti questi nomi, simboli, monumenti, colonne, narrano ancora adesso le leggende più remote e lo fanno attraverso le loro mura. Il paesaggio intorno toglie il fiato e diventa cornice della Valle dei Templi. Di notte essa si arricchisce delle stelle sopra i suoi tetti, e le luci suggestive rendono caratteristico il tutto.

Un posto che ci permette di viaggiare con la mente ritornando alle antiche battaglie e alle vicissitudini che si sono verificate nel corso della storia. La Valle dei Templi vanta delle strutture e dei suoi miti, ripercorrendo il sentiero non potremmo fare altro che rimanere inermi di fronte tanta bellezza, narrando non soltanto degli dei greci, ma di quelli che furono gli eroi, i caduti e i prigionieri.

valEcco perché Agrigento ogni anno mette a disposizione numerosi servizi e linee guida per le visite guidate nella Valle dei Templi o nella stessa città, affinché chi ha già visitato tali posti, possa nutrire il desiderio di ritornarci, poiché di esplorare non si finisce mai.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Copenaghen in due giorni: tutti i consigli

Cosa vedere a Zurigo in un giorno: guida alla città svizzera

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.