La Valle d’Itria e le sue bellezze

Alla scoperta del cuore della Puglia.

Quando parliamo della Puglia, probabilmente tra le prime cose che ci viene in mente è il mare da favola che bagna le sue coste. Ed è proprio così, il mare del Salento, del Gargano e della provincia di Brindisi è davvero fantastico.

Ma le bellezze della regione non è dislocata solamente sulla costa. Le zone dell’entroterra pugliese sono ricche di sorprese per chi decide di esplorarle. Oggi andremo alla scoperta di quello che è un po’ il cuore della Puglia, la Valle d’Itria.

Dov’è la Valle d’Itria?

Dove si trova esattamente? Si tratta della vallata compresa tra le città di Bari, ostuni e Taranto.

Per chi arriva dal nord della Puglia o dal Salento noterà delle differenze sostanziali di paesaggio in queste zone.

La prima cosa che salta all’occhio è la bellezza delle campagne, fatte di terra rosso, muretti a secco, ulivi millenari e gli immancabili trulli. I trulli sono un po’ i protagonisti principali della zona.

Alberobello è la città più emblematica del territorio. Benché i trulli siano dislocati un po’ dappertutto ed anche in altre città, è qui che ce ne sono di più. Non a caso il suo centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO sito patrimonio dell’umanità.

Passeggiare per le strade di Alberobello ci porterà in un viaggio quasi surreale e fiabesco, con queste abitazioni così particolari, uniche nel loro genere. Un dedalo di viuzze strette ci accompagneranno in un labirinto dove faremo fatica a trovare lo scorcio più bello da fotografare.

Che dire di Ostuni, la città bianca, quasi accecante per il suo candore? Sarà un’esperienza bellissima quella di passeggiare tra le sue stradine intervallate da scalinate, arcate e balconcini fioriti.

Quello che colpisce della città è il fatto che davvero non esiste una costruzione che non sia bianca. I motivi sono puramente funzionali. La calce ha infatti un potere disinfettante. Oltre a ciò, il colore bianco dona luminosità anche nelle strade strette dove le case sono accalcate una all’altra, e non attira il calore delle torride giornate estive.

Ostuni non è lontana dal mare, che dista solo 6 km, e che è di una bellezza da lasciare senza fiato.

Locorotondo è un altro centro molto importante della Valle d’Itria. Così come viene suggerito dal nome, ha una conformazione circolare. Le strade lastricate di chianche sono strette e formano un labirinto che rende il paese uno dei borghi più belli e caratteristici d’Italia.

Una delle esperienze più sensoriali che potremo fare nella valle d’Itria è quella di passeggiare in bicicletta tra le sue campagne dalla personalità ben definita.

Il sentiero dei giganti, in particolare, è un percorso ciclo-turistico che ci porterà a stretto contatto con i meravigliosi ed imponenti ulivi millenari, delle vere opere d’arte naturali formatesi nel corso del tempo.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il quartiere El Born di Barcellona: curiosità e attrazioni

Lingua catalana: tutto quello che devi sapere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media