Notizie.it logo

Valle di Muggio: dove si trova, cosa fare, cosa vedere

valle di Muggio

Informazioni utili sulla valle di Muggio, su dove si trova e su quali sono le cose da vedere e le principali attrazioni turistiche da non perdere nel luogo.

La valle di Muggio, sita in Svizzera, è considerata uno dei luoghi più autentici e tradizionali del panorama turistico cantonale e si estende tra le pendici del Monte Generoso e del Monte Bisbino.

Itinerario da Mendrisio

Se siete interessati a visitare la zona della valle di Muggio, il nostro consiglio è di farlo intraprendendo l’interessante ed impegnativo percorso con partenza da Mendrisio, che conduce alla scoperta della valle più meridionale del Cantone Ticino, un luogo di incantevoli villaggi e di selve castanili.
Questo itinerario porta alla scoperta di luoghi incantati e dalla natura incontaminata: l’antico ponte sul fiume Breggia, il mulino di Bruzella, la chiesetta del Gaggio, l’Alpe del Bonello e della Bolla con le loro nevère e tutti i villaggi di questa valle che hanno saputo conservare nel tempo tutta la loro autenticità.

Il percorso propone, inoltre, l’occasione di sconfinare in Italia e di percorrere il nuovo ponte che collega i due villaggi del fondovalle, ovvero Scudellate ed Erbonne, due luoghi davvero incantati.

Cosa visitare

La zona della valle di Muggio è anche un territorio ricco di cose da vedere e di luoghi da visitare.

Vediamo insieme quali sono:

  • Il museo etnografico della Valle di Muggio (MEVM) presenta una notevole ricchezza di beni culturali restaurati: il mulino di Bruzella, la nevera (che serviva per la conservazione dei prodotti lattiero-caseari) e il roccolo di Scudellate (una torre di tre piani in muratura per la caccia degli uccelli).
  • Percorso gastronomico: la valle è dedita soprattutto all’agricoltura e alla produzione di specialità locali. Nel mulino di Bruzella si producono le farine di castagne e per la polenta, mentre dalla produzione lattiera locale si ottengono burro, formaggio e panna.
    In questo modo, il lavoro del MEVM ha contribuito alla conservazione delle caratteristiche tipiche della valle: la calma, la bellezza di una natura ancora in gran parte incontaminata e il contatto diretto con la natura.
  • Il paesaggio in generale è una visione da non perdere. La flora e la fauna sono ovunque andiate di particolare interesse per chi ama camminare.

    La vegetazione è costituita principalmente da pascoli e boschi che si trovano fra i 300 e i 1700 metri di altitudine. Lungo il sentiero escursionistico si trovano edifici storici che raccontano il passato di questa regione e sono di facile accesso per i turisti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche