Notizie.it logo

Che cosa vedere a Barcellona in due giorni

Che cosa vedere a Barcellona in due giorni

1. Parc de la Ciutadella

Una volta che il sito di una fortezza (Ciutadella è catalana per “cittadella”), questo parco verdeggiante è il luogo più attraente e popolare in Barcellona, completo di due lussureggianti ma piccoli giardini botanici, un fontana Gaudí (La Cascada) con un enorme statua di un elefante primordiale, e un lago tranquillo dove si può andare a remi. Altre attrazioni includono il Castell dels Tres Dragons (Castello dei Tre Draghi) e il Parlament de Catalunya (Parlamento catalano; Passeig de Pujades;. Tel 93-304-65-00, www.parlament.cat), che è possibile visitare per gratis se si ha il tempo di prendere un appuntamento.

2. La Ribera

La parte occidentale della Ciutat Vella è davvero due quartieri, El Born e Sant Pere (riferendosi alla piazza più antica della zona e la chiesa, rispettivamente).

Il suo nome, La Ribera, in realtà significa “riva”, come il mare, una volta raggiunto il suo bordo meridionale. La centrale Carrer Montcada è fiancheggiata da musei.

3. Museu Picasso

Di gran lunga il più popolare museo d’arte della città, il Picasso si sviluppa con gusto in tutto un quintetto di antiche dimore nel cuore di La Ribera. Preparatevi ad una lunga attesa. Il museo si concentra su opere più convenzionali e incisioni dell’artista adolescenti, che sono arrivati in città con la sua famiglia nel 1895.

4. Take a Break – Tèxtil Café

Tèxtil Café, Carrer Montcada 12 (tel. 93-268-25-98), è un luogo incantevole immerso nel patio del palazzo del 14 ° secolo che contiene il Museo Tessile, a pochi passi di distanza dal Museu Picasso.

5.

Santa María del Mar

C’era una volta questa magnifica chiesa, con le sue volte svettanti e meravigliose vetrate, si trovava proprio sulla riva del Mediterraneo (Ribera in spagnolo significa “riva”). E ‘stato il punto focale di un allora vibrante marinara e commercio , che alla fine si ritirò, come ha fatto il mare. Oggi è uno dei monumenti gotici meglio conservati della città, più suggestivi.

6. La Barceloneta e Port Olímpic

Costruito sul triangolo compatto di terra (recuperato da paludi) tra il Port Vell e la prima delle spiagge della città (Sant Sebastia), questa zona della classe operaia del 18 ° secolo – che è costruita in un sistema di rete formale di corsie intorno a mercato centrale – è diventata oggi più ricercata dai visitatori e residenti.

La sua spiaggia una volta trascurata ora è ben curata ed ha una passeggiata costeggiata da palme.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche