Notizie.it logo

Weekend a Ravenna, cosa fare e cosa vedere

ravenna

Ravenna è una provincia dell'Emilia Romagna che vanta un grandissimo passato e una grande storia. Andiamo a conoscerla meglio.

Conosciamo meglio la provincia di Ravenna, situata in Emilia-Romagna. Si tratta di una città con davvero tantissima storia, con la presenza di molti monumenti e cose belle da vedere.
Consigliamo di visitare expedia.com per organizzare il proprio weekend a ravenna



Ravenna

Si tratta di una città che è stata per tre volte capitale. In primo luogo, ricorderete come sia stata capitale dell’Impero romano d’Occidente, poi del Regno degli Ostrogoti e, infine, dell’Esarcato Bizantino. I monumenti di questa città, infatti, fanno parate della lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Si trova a soli 8 km dal Mar Adriatico, cosa che la rende, quindi, anche un ottimo centro marittimo. Abbiamo visto come la città pulluli di storia. Vediamo, adesso, nel dettaglio cosa visitare nel ravennate. Perché è così famosa in tutto il mondo?

Ravenna cosa vedere

Una volta recati in quel di Ravenna, tra le cose da vedere ritroviamo senza dubbio la tomba di Dante Alighieri. Si trova nel centro cittadino, in quella che viene chiamata zona dantesca.

Vi sono anche musei e chiostri. Nel 2007, la tomba è stata restaurata. Le spoglie del Sommo Poeta, però, non si trovano più nel luogo da secoli. Si trovano, infatti, sotto un tumulo dove vi è un’ampia vegetazione: sul posto, troviamo una lapide.

Altro luogo molto suggestivo della zona è il Mausoleo di Teodorico. E’ una costruzione funeraria degli Ostrogoti, eretta dallo stesso re. Oggi si trova in una parco, molto vicino al centro. La costruzione è molto particolare: non è, infatti, in mattoni, ma in blocchi di pietra. In epoca bizantina, fu usato come chiesa.

Conosciutissima è anche la Basilica di Sant’Apollinare in Classe. Si trova a circa 5 km dal centro e, nel 1960, Papa Giovanni XXXIII l’ha elevata a basilica minore. Si tratta di uno dei monumenti assolutamente più visitati del ravennate: nel 2015, infatti, è stato il monumento in assoluto più visitato in tutta l’Emilia Romagna. E’ dedicata, appunto, a Sant’Apollinare, il primo Vescovo della città.

Al suo interno vi sono mosaici molto preziosi e bellissime opere.

Da non perdere è anche il famoso Duomo, edificio in stile barocco molto caratteristico. Altra basilica molto importante è quella di Sant’Agata Maggiore, molto vicina alla zona dantesca, proprio nel cuore della città. Tra gli edifici civili, consigliamo la visita di Casa Maioli, poi Stanghellini. E’ una costruzione molto ben conservato, in stile rinascimentale veneziano. Tra le zone naturali, annoveriamo i grandi Giardini pubblici di Ravenna. in passato sede dell’ippodromo e del velodromo. Ospitano attualmente il Planetario. Altro parco molto conosciuto è quello della Rocca Brancaleone, costruita nel quindicesimo secolo dai veneziani. Oggi, l’area è attrezzata per essere un parco di divertimenti per bambini. Infine, presente anche il Parco Teodorico, con all’interno il Mausoleo omonimo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche