Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Yucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

Yucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

Dove si trova

Innanzitutto è doverosa una precisazione: lo Yucatan è sia uno dei 31 stati che compongono il Messico, sia una penisola che separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico, e comprende vari stati, ovvero lo Yucatan, Campeche e Quintana Roo, la parte nord del Belize e del dipartimento El Peten nel Guatemala. La penisola dello Yucatan è famosa perché conserva il cratere formatosi con la caduta del meteorite che, secondo gli studiosi, ha provocato l’estinzione dei dinosauri. Il cratere Chicxulub ha il suo centro localizzato nei pressi di Chicxulub, nel Messico, per questo porta lo stesso nome del paese; secondo gli scienziati, l’impatto può essere ricondotto a circa 66 milioni di anni fa ed il suo diametro stimato è di 12 km.

Cosa vedere

Un viaggio nello Yucatan è certamente un’esperienza indimenticabile, fatta di magiche esplorazioni archeologiche, spiagge mozzafiato e cibo succulento.

    • Le rovine Maya.

      Se si pensa allo Yucatan, automaticamente viene in mente l’antica civiltà Maya, con le sue architetture spettacolari. Tra le tante rovine che potrete visitare, non potete mancare una visita a Chichen Itza, il sito Maya più famoso. Qui il turismo è all’ordine del giorno, con bancarelle di souvenir e migliaia di turisti; il tempio di Kukulkan, famosissimo, regala tutta la sua magia durante l’equinozio di primavera, quando la luce dei raggi solari crea un incredibile gioco di ombre, creando un effetto ottico di un serpente strisciante fino alla base. Su questo tempio non sarà possibile salire. L’altro famosissimo sito archeologico Maya è Tulum, in cui i resti della città, si uniscono al mare turchese all’orizzonte. Altri siti interessanti sono Uxmal, in cui è possibile visitare il museo del cioccolato, e Cobà, con il tempio più alto di tutta la penisola dello Yucatan.

    • Un bagno in un cenote. I cenote sono antichissime piscine naturali di acqua dolce, utilizzati dalla civiltà Maya per svolgere riti sacri.

      Essi sono formati da grotte carsiche collassate, che hanno creato piccoli laghi o lagune con cascatelle; immergersi per fare un bagno in un cenote è un’esperienza a dir poco magica; il luogo più famoso in cui immergersi in un cenone è il Cenote Park, situato a Playa del Carmen; qui potrete trovare grotte allagate come quella di Nohoch Nah Chich, o grotte gettonate dagli speleosub come quella di Dos Ojos.

    • Come tutto il centro e sud America, anche il Messico conserva gran parte della sua storia coloniale, lunga ed importante per lo sviluppo del territorio; per questo, giunti nello Yucatan, non potete mancare una visita in una delle cosiddette fazenda, ovvero le tipiche fattorie coloniali, tra le più note di tutta la penisola: l’Antica Fazenda Museo Yaxcopoil, situata lungo il tragitto tra Mèrida e Uxmal. Qui troverete un angolo di mondo fermo nel tempo, con salotti ed altri mobili europei dell’Ottocento, le coltivazioni dell’agave e gli attrezzi con cui si lavorava questa tipica pianta messicana.

Come arrivarci

Se state pianificando un viaggio nella splendida penisola dello Yucatan, dall’Italia avrete interessanti opportunità con voli sia da Milano che da Roma.

Potrete arrivare sia a Mérida, la capitale, o a Cancun e da qui spostarvi a Mérida; ricordate che in Messico è molto comodo viaggiare con le linee autobus a costi contenuti. Giunti a Mérida, il consiglio è quello di soggiornare alcuni giorni nella città, per vivere i colori delle tradizioni locali, visitare i musei e fare shopping. Il fulcro della città è Plaza Grande con la sua Cattedrale ed il centro storico che ogni domenica si anima grazie alle bancarelle ed alla musica per le strade. Se il vostro volo, invece, vi porterà a Cancun, anche qui vale la pena fermarsi, per godere della città più cool della costa del mar dei Caraibi, con i suoi resort e spiagge stupende prese d’assalto dai ricchi statunitensi che scelgono Cancun come meta preferita. Nonostante le famose discoteche ed i locali in, per chi ama vivere la vera essenza di Cancun, basterà uscire al di fuori della zona turistica per trovare angoli molto caratteristici e soprattutto le bellissime e vicine rovine Maya.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • ZagatZagatZagat esiste dal 1979, raccogliendo le recensioni dei clienti sui vari ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento di tutto il mondo. Prima ...