Notizie.it logo

Autunno in Giappone quando andare: la nostra guida

Autunno in Giappone quando andare: la nostra guida

Il Giappone è uno dei posti più suggestivi del mondo e in autunno regala spettacoli unici. Ecco tutti i consigli e le destinazioni per godersi il viaggio.

Uno dei periodi migliori per visitare il Giappone è l’autunno. Infatti, durante la stagione autunnale, il Paese nipponico regala ai suoi visitatori un affascinante spettacolo della natura. Merito del fenomeno che i giapponesi chiamano momijigari (foliage). Migliaia di aceri in tante note località del Giappone assumono una suggestiva colorazione rossa, attirando altrettanti visitatori stranieri giorno dopo giorno. Ecco qual è il periodo migliore per visitare la nazione del Sol Levante in autunno. Scopiamo le idee e i consigli per andare in autunno in Giappone e quando andare.

Autunno in Giappone quando andare

Il foliage in Giappone ha inizio di solito dalla prima metà del mese di ottobre. Lo spettacolo delle foglie rosse prosegue per circa un mese, fino alla seconda metà del mese di novembre. Chi dunque non vuole perdere il fenomeno denominato momijigari, dovrebbe prenotare un soggiorno in Giappone a cavallo tra ottobre e novembre. È importante però sottolineare che le date esatte del fogliage cambiano di anno in anno e, soprattutto, variano da zona a zona.

Momijigari a Tokyo

Le persone che hanno in mente di visitare Tokyo in occasione del momijigari devono sapere che in genere il foliage tarda fino alla seconda settimana del mese di novembre. Si tratta di uno dei periodi più lontani rispetto alle altre località nipponiche, anche se non è la capitale del Giappone a detenere questo speciale record.

Momijigari a Kyoto

Di solito, a Kyoto il foliage si manifesta una settimana più tardi rispetto a Tokyo, dunque verso la terza settimana di novembre. Soltanto un’altra località ritarda così tanto rispetto alla capitale giapponese, vale a dire la prefettura di Aichi. Quest’ultima si trova nell’estremità meridionale del Paese, a sud di Tokyo. Nella stessa settimana in cui si celebra il momijigari nella capitale nipponica, il foliage esplode in tutta la sua meraviglia nelle prefetture di Hiroshima e Miyajima, spostate sulla costa sud-occidentale del Giappone, oltre a quella di Fukuoka.

Gli estremi

La prima località in cui le tipiche foglie rosse fanno la loro comparsa è l’arcipelago di Hokkaido (regione nord). Se si ha intenzione di visitare Hokkaido in autunno, il momento migliore per partire è tradizionalmente la terza settimana del mese di settembre. A questo proposito occorre sottolineare una differenza molto importante. Infatti, nella regione meridionale dell’arcipelago il foliage si registra circa un mese più tardi (seconda metà del mese di ottobre). Tra il primo e ultimo periodo (Kyoto) del momijigari in Giappone trascorrono circa due mesi.

Momijigari a ottobre

Sono in totale cinque le prefetture dove il foliage giapponese regala il meglio di sé a ottobre. Nei primi dieci giorni del mese si registra il debutto della località Yamagata. Tra il 15 e 20 ottobre, invece, il momijigari raggiunge le prefetture di Nagano, Nikko e Akita. Negli ultimi dieci giorni del mese il foliage si estende alle località Kagoshima, Tottori e la regione sud di Hokkaido.

Mount Takao a Tokyo

Il luogo migliore per ammirare il momijigari nei pressi di Tokyo è il Mount Takao. La zona naturale può essere raggiunta facilmente in metropolitana partendo dalla capitale. La durata del viaggio è stimata in circa 50 minuti, con la partenza fissata dalla stazione di Shinjuku. La sommità della montagna è posta a poco meno di 600 metri di altezza, mentre il sentiero più agevole per i turisti è il numero uno e lo si percorre in circa 90 minuti. Vicino a Tokyo si segnala anche l’area di Nikko, dove però il foliage inizia generalmente con tre settimane di anticipo.

Arashiyama a Kyoto

Uno dei simboli del Giappone è la montagna di Arashiyama, nelle immediate vicinanze dell’ex capitale Kyoto, insieme al santuario di Fushimi Inari. Nel tardo autunno (terza settimana del mese di novembre), Arashiyama si colora di rosso, regalando ai turisti uno scenario indimenticabile. In aggiunta, chi visita Arashiyama può fare la conoscenza con i macachi giapponesi. Nei dintorni di Arashiyama si consiglia la visita alla località Sagano, quartiere di Kyoto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche