Notizie.it logo

Strada più romantica del Giappone: tappe e curiosità

Strada più romantica del Giappone: tappe e curiosità

Che magia l'Oriente, tutto diventa ancora più suggestivo se si percorre la strada più romantica del Giappone.

Famoso per le sue affollate città, una gastronomia tra le più sofisticate e apprezzate del mondo e la sua sua singolare cultura, il Giappone è anche la destinazione perfetta per godere un viaggio romantico con la propria dolce metà. Nel paese del Sol Nascente infatti, sono tante le opportunità e gli itinerari ideali per gli innamorati. La più seguita e conosciuta è senza ombra di dubbio la soprannominata Romantic Road, la strada più romantica del Giappone appunto, un percorso dove si possono contemplare paesaggi realmente idilliaci e dove la cultura, le tradizioni popolari, la storia e gli edifici pittoreschi offrono all’affascinato visitatore un’esperienza indimenticabile, tutta da vivere con a fianco la persona più amata.

Strada Romantica: come spostarsi

La Romantic Road giapponese è formata da 27 comunità e si estende per ben 350 chilometri partendo dalla città di Ueda, nella prefettura di Nagano, passa per le montagne della prefettura di Gunma, fino ad arrivare alla città di Utsunomiya nella prefettura di Tochigi.

Parliamo di un bel tratto di strada che per ovvie ragioni non si potrà affrontare interamente a piedi, per cui è consigliato servirsi di mezzi pubblici laddove siano disponibili connessioni tra le varie località della Strada Romantica.

Se non si vuole perdere assolutamente nessun angolo del percorso, la scelta migliore ricade su un’automobile. Così facendo, l’intero itinerario si potrà realizzare dai due ai cinque giorni, in base alle scelte e al ritmo di viaggio più comodi per ognuno dei visitatori.

Acque termali, cittadine caratteristiche e suggestivi paesaggi naturali si potranno ammirare lungo il cammino, includendo la stazione della montagna di Karuizawa, vulcani attivi, e i siti patrimonio dell’umanità della città di Nikko.

Strada più romantica del Giappone: tappe

La città di Ueda, nella prefettura di Nagano, è il luogo ideale per iniziare l’escursione. Tra i luoghi da visitare in coppia ci sono:

  • il parco del Castello;
  • i templi Zensanji e Anrakuji;
  • il Museo Utsukushigahara che tra le altre cose offre una splendida vista sulla città;
  • la pista da sci Sugadaira Kogen che sarà un’ottima scelta tra le attività da fare in coppia se il vostro lui/lei ama lo sport all’aperto.

matsumoto castello

Lasciando Ueda, passando per Komoro, si arriverà a Miyota. Lo storico tempio Shinraku situato alle pendici dell’imponente Monte Asama è antico oltre mille anni.

Prossima fermata è la stazione di Karuizawa dove si potrà dedicare tempo ad attività all’aperto e soprattutto allo shopping lungo la mitica strada commerciale di Kyu-Karuizawa Ginza. Una volta lasciata Karuizawa e trovandosi ancora ai piedi del monte Asama, merita una breve sosta il parco di Onioshidashi. Degne di nota in questo luogo, sono le formazioni vulcaniche formate da un flusso di lava, con un fantastico panorama sul vulcano.

parco di Onioshidashi

Nell’itinerario è impossibile non soffermarsi sull’impronta romantica della strada passando per le montagne della prefettura di Gumna con Kusatsu Onsen, una delle località termali più frequentate del Giappone. La leggenda narra che coloro i quali si bagnino nelle sue calde acque sorgive possano guarire da ogni malattia.

Sulla strada per Tochigi, vari cammini escursionistici offrono panorami mozzafiato tutti da vivere in dolce compagnia.
Ultima fermata della “Romantic Road”, ma non ultima per importanza, è la città di Nikko, una delle vere meraviglie dell’intera nazione per i suoi impressionanti santuari, templi e il suo incredibile patrimonio.

nikko

Il progetto della Strada Romantica giapponese è ispirato all’omonimo percorso presente in Germania. Come la sorella europea, il percorso è stato ideato per favorire un’atmosfera di romanticismo tra i viaggiatori. Non è un percorso da fare in fretta e furia bensì un tragitto che richiede tempo, serenità e pieno coinvolgimento emotivo e sentimentale da parte dei protagonisti.

I periodi dell’anno consigliati per vivere questa avventura sono sicuramente quelli più caldi, in quanto permetteranno ai visitatori di sfruttare appieno l’impatto paesaggistico che madre natura da alla strada più romantica del Giappone.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche