Notizie.it logo

Canada: cosa sapere prima di visitarla

Canada

Se avete in mente di partire verso il Canada, ecco alcune cose che non dovete assolutamente prendere con leggerezza per godersi a pieno la vacanza.

Viaggiare in Canada è un’esperienza a 360°. Il paese offre infatti suggestive bellezze naturali, ma non solo infatti le metropoli, pur rimanendo sempre a misura d’uomo, offrono grande godibilità. Se avete intenzione di avventurarvi nel secondo paese più grande al mondo ecco cosa dovete sapere.

State progettando il vostro viaggio in Canada ma ancora non avete prenotato il vostro volo e il vostro hotel ? Potete farlo adesso cliccando sull’immagine sottostante.



Documenti per il viaggio

Viaggiare nel continente americano, che sia verso il Canada o verso gli United States, richiede sempre grande attenzione soprattutto per quanto riguarda la documentazione. Nel grande e bianco nord, avere i documenti a posto prima di imbarcarsi sarà indispensabile per godervi le vacanze. Il vostro passaporto deve essere valido per tutta la durata del viaggio ed è consigliato che sia valido per almeno sei mesi dopo l’inizio del soggiorno.

Se il vostro soggiorno, indipendentemente dal fatto che sia per affari o solo per turismo, è inferiore ai sei mesi non vi servirà fare il visto. Al contrario, però, dovrete richiedere l’eTA (electronic Travel Authorization). Questa autorizzazione si può richiedere solo online, dal vostro pc, tabet o smartphone costa circa sette dollari canadesi, e verrà collegata elettronicamente al vostro passaporto. L’eTA ha durata di cinque anni, o fino alla data di scadenza del vostro documento (nel caso quest’ultima sopraggiunga prima dei cinque anni).

Con questo documento non potrete fermarvi nel paese più del periodo dichiarato ne svolgere prestazioni retribuite. Infine questo documento non assicura l’ingresso nello stato, che sarà poi discrezione delle autorità doganali.

Se il motivo del vostro viaggio in Canada vi spingerà invece a rimanerci per più di sei mesi, sarà necessaria la concessione di un visto. Per studiare o lavorare nel paese americano sarà quindi fondamentale avere la certificazione richiesta. Alla polizia di frontiera è comunque dato il potere di limitare o rifiutare il soggiorno di un cittadino straniero in terra canadese. Nel caso in cui il vostro viaggio sia per turismo, non potrete seguire corsi di studio ne svolgere attività di lavoro (nemmeno effettuare un tirocinio, che sia pagato o meno).

Cosa vedere a Ottawa

Tante le bellezze naturali in terra canadese, così come paticolari sono le metropoli. Per le prime come non citare le suggestive Cascate del Niagara. Tra le metropoli di maggior spicco invece troviamo Toronto, Vancouver e la “francese” Montreal.

Grande importanza ha anche la piccola capitale situata tra Ontario e Quebec: Ottawa.

Meno conosciuta rispetto alle metropoli sopra citate, la capitale è comunque una delle città più interessanti da visitare. Questo anche grazie alla sua particolare posizione geografica e l’attivissima vita culturale della città. Scelta fin da subito come capitale per la sua collocazione a metà strada tra le colonie anglofone e quella francofona, la città è posizionata sulla riva dell’omonimo fiume. Parliament Hill, collina degli sfarzosi palazzi in stile gotico-vittoriano del governo, è il cuore della capitale. A dominare la piazza troviamo la famosa Peace Tower, uno dei simboli più conosciuti del Canada.

La città è di dimensioni piuttosto ristrette. Partendo dalla piazza principale infatti si possono rggiungere tutti i punti d’interesse in pochi minuti. Un esempio è il quartiere Downtown, elegante per il connubio tra grattacieli moderni e palazzi storici. Il Rideau Canal, canale artificiale oggi patrimonio dell’Unesco, è una delle attrazioni più importanti di tutto il Canada, nonchè mezzo importante per lo scambio di merce tra le diverse città.

Nel Museo delle Civiltà, uno dei musei più visitati di tutto il paese, potrete ripercorrere la storia del popolo canadese. La capitale è una citta capace di regalare emozioni pari o superiori a quelle delle grandi Montreal e Toronto. Proprio per questo è considerata una delle migliori destinazioni in terra canadese.

Cosa fare in estate

L’estate è il periodo migliore in cui viaggiare per il Canada. In questa ragione infatti le temperature sono più miti rispetto a quelle rigide dell’inverno. Questo vi permetterà anche di spingervi più a nord. In questo periodo sarà più facile anche spostarsi, così da poter vedere tutte le grandi città dello stato. Proprio per il tempo favorevole potrete anche visitare le sconfinate bellezze del paese, dai numerosi parchi naturali alle celebri Cascate del Niagara. Per chi viaggia insieme ai più piccoli, una giornata a Wonderland è vivamente consigliata proprio in questo periodo.

Percorrendo la costa nord del fiume San Lorenzo potrete viaggiare in autostrada da Montreal a Quebec City.

Questo tratto di strada (attenzione alla velocità, i controlli sono molti!) vi permetterà di attraversare la natura incontaminata della regione. Nonché diversi paesini, tutti a loro modo suggestivi. Da non perdere anche le escursioni in battello, per andare ala scoperta delle balene.

© Riproduzione riservata
Leggi anche