Cingoli e dintorni: cosa vedere nel borgo delle Marche

Una guida completa su cosa vedere nel borgo di Cingoli e nei suoi dintorni, per una bellissima vacanza nelle Marche.

Nelle Marche si trovano paesaggi collinari dal carattere decisamente affascinante e piccoli borghi da visitare. Vediamo come visitare il paesino di Cingoli e cosa vedere nei dintorni.

Cingoli e dintorni: cosa vedere

Lo splendido borgo di Cingoli sorge nel territorio della provincia di Macerata.

Si tratta di un paesino delle Marche famoso grazie al suo bellissimo “balcone”. In realtà con questo termine si fa riferimento ad una meravigliosa terrazza naturale, che si trova sulla cima dell’alto Monte Circe. Il panorama di cui si gode dall’alto presenta una distesa di verde sconfinata, al centro della quale si vede chiaramente l’azzurro del grande lago di Cingoli. Si tratta di un paesaggio che sembra incantato, in cui si può godere di tutta la bellezza caratteristica delle Marche.

2711

Il borgo di Cingoli

La storia dei primi insediamenti a Cingoli è antichissima. Si parla addirittura di 5000 anni fa. Nei secoli il borgo assunse molta importanza, in particolare durante l’epoca in cui regnava Giulio Cesare. Durante il medioevo la città venne fortificata e divenne sede feudale del vescovo di Osimo, per poi tramutarsi in comune libero.

Passeggiando per le strade del borgo si possono notare magnifici monumenti antichi. In particolare, nel paesino sorge la maestosa Cattedrale di Santa Maria Assunta, che risale al 1615. Procedendo per le vie del paese si può ammirare la bellissima Chiesa trecentesca di San Domenico, oltre alla meravigliosa Chiesa di San Filippo Neri, che risale addirittura al XIII secolo. Sono degne di nota anche le bellissime fontane del borgo, che si possono considerare vere e proprie opere d’arte.

Il borgo conserva tutte le bellissime caratteristiche dell’epoca medievale e regala un’atmosfera che va al di là del tempo, permettendo di godersi una bellissima vacanza rilassante.

49912

Il Lago di Cingoli

Il Lago di Cingoli è uno splendido bacino di acqua dolce, che è anche conosciuto con il nome di Lago di Castreccioni. L’origine del lago deriva dallo sbarramento del fiume Musone, che ha determinato la formazione del lago più grande del territorio marchigiano, nel corso degli anni ’80. Si tratta di un’attrazione amata da chiunque visiti questa bellissima zona. Il lago è apprezzato anche da chi si diletta tramite attività di pesca.

Le Cascatelle di Cingoli

Un altro meraviglioso luogo da visitare nei dintorni del borgo è costituito dalle splendide Cascatelle di Cingoli. In questa zona il fiume Musone compie alcuni salti, che formano delle bellissime piccole cascate. Si tratta di un luogo avvolto da un’atmosfera incantata, che offre un paesaggio rilassante e regala un bellissimo spettacolo naturale.

43629

Scritto da Debora Albanese

Scrivi un commento

1000

Ghiacciaio Jostedal in Norvegia: dove si trova e come visitarlo

Castelli di Jesi: cosa vedere sul territorio marchigiano

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.