Escursioni sul Monte Rosa: i percorsi più belli

La selezione delle più belle escursioni da fare sul Monte Rosa.

Il Monte Rosa è il massiccio montuoso più esteso delle Alpi, e rappresenta il luogo perfetto per intraprendere delle indimenticabili escursioni. I paesaggi mozzafiato ripagano la fatica del cammino, regalando un’esperienza splendida.

Escursioni sul Monte Rosa

Il Massiccio del Monte Rosa è il secondo per altezza dopo il Monte Bianco, e si erge nel settore delle Alpi Nord-occidentali, tra le Alpi Pennine.

Segna il confine tra Valle d’Aosta, Piemonte e Svizzera, e dà il nome al supergruppo delle Alpi del Monte Rosa, composto da diversi e importanti gruppi e sottogruppi.

Il nome di questo monte potrebbe far pensare alle tinte rosate che assume al tramonto. Tuttavia, il toponimo deriva dal dialetto valdostano rouése o rouja, che significa “ghiacciaio”.

La vetta più alta è Punta Dufour, che raggiunge i 4.634 metri sopra il livello del mare.

Invece, sulla Punta Gnifetti è ubicato il rifugio alpino più alto d’Europa, la Capanna Regina Margherita, a quota 4.554 metri.

Il massiccio conta diverse vette che superano i quattromila metri, e dal monte nascono ben sette valli, ideali per attività di trekking.

Vediamo, quindi, quali sono i percorsi più belli da intraprendere.

Monte Rosa

Sentiero naturalistico

Una piacevole escursione ad anello in mezzo alla natura, dalla durata di 6 o 7 ore, rappresenta la scelta ideale per esplorare il territorio del massiccio.

Il livello di difficoltà è di tipo escursionistico, quindi è sufficiente una minima preparazione fisica.

Il punto di partenza, e di arrivo, è il Macugnaga, nella frazione di Pecetto, a 1362 metri di altitudine.

Dal punto di partenza, quindi, si prende la sterrata di fianco agli impianti di risalita e, al bivio prima del torrente, si tiene la destra puntando al rifugio Sella.

Restando sulla sinistra si prosegue verso ovest, con tratti in salita e in seguito quasi in piano, passando dall’Alpe Roffelstaffel, a 1905 metri, e dall’Alpe Fillar a quota 1948 metri.

Da qui si prosegue verso est, sulla sinistra, e superata con cautela la morena del ghiacciaio si raggiunge il Belvedere sopra il rifugio Saronno.

Da questo punto si può godere della splendida vista sulla Est del Monte Rosa.

Valle dell’Olen

Un percorso semplice e adatto a tutti è quello lungo la Valle dell’Olen che parte da Alagna, a quota 1200. Il dislivello è di 1681 metri e si percorre in circa 4 ore di cammino.

Il percorso da seguire è il numero 205d che parte dalla frazione di Bonda. Il percorso risale la montagna toccando le frazioni di Dosso e Piane.

Superando il torrente Olen il sentiero porta all’alpe Sewji, fino al rifugio Grande Halte e alla stazione intermedia di Pianalunga. Un percorso che raggiunge il rifugio Vigevano e al colle.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Storia del muro tra Messico e Stati Uniti e curiosità

Carnevale di Rio de Janeiro 2021: date, storia e curiosità

Leggi anche
  • america's cupVela, America’s Cup: luogo, date e come arrivarci

    Tutte le informazioni di cui hai bisogni sull’America’s Cup. Troverai il calendario completo degli eventi e linee guida su come raggiungere le Bermuda.

  • trekkingTrekking: i luoghi che non puoi perderti in primavera

    Tutti i benefici del trekking ad alta quota.

  • trekking urbano cos'èTrekking urbano: cos’è e come si pratica

    Tutte le informazioni per comprendere cos’è il trekking urbano e come si pratica questo sport alternativo.

  • Loading...
  • Tour in bici Vallo di AdrianoTour in bici Vallo di Adriano
  • Tour de FranceTour de France: date e info sui prezzi

    Informazioni e linee guida sul Tour de France 2017 con riferimenti alle date e alle tappe e a come poter assistere dal vivo.

Contents.media