Notizie.it logo

Festa delle Donne 2020 quand’è: la data e come festeggiare

festa della donne 2020 quand'è

Festa delle Donne 2020 quand'è: data, origine e come festeggiare.

Quand’è la Festa delle Donne 2020 e come festeggiarla? Una festa molto speciale che ricorda i diritti di tutte le donne nel mondo, la festa delle Donne è molto sentita in Italia ma anche all’estero. Ma quali sono le sue origini e quando si festeggia quest’anno?

Festa delle Donne 2020: quand’è

La Giornata internazionale dei diritti della donna è una festa fissa e ricorre l’8 marzo di ogni anno.

Questa giornata è stata stabilita per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo.

Viene associata, quindi, alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita il 17 dicembre 1999 e che cade ogni anno il 25 novembre.

Ma vediamo quali sono, nel dettaglio, le origini della Festa delle Donne.

festa della donne 2020 quand'è

Origini della festa

Una leggenda molto famosa narra che la Festa della Donna sia stata istituita nel 1908 in memoria delle operaie morte nel rogo della fabbrica Cotton. In realtà, tuttavia, si tratta solo di una leggenda nata negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale.

Un’altra versione, invece, dice che la Festa è legata alla vicenda dell’incendio divampato nel 1908. Il fatto riguarda una fabbrica di Chicago, occupata, per uno sciopero da 129 operaie. Non ci sono prove di questi luttuosi avvenimenti, perciò non è possibile imputare le origini della giornata delle donne a questi eventi.

Invece, la realtà è che ad istituirla fu il Partito Socialista americano che, in quella data, organizzò una grande manifestazione in favore del diritto delle donne al voto.

Le origini di questa giornata nascono, quindi, dal movimento internazionale socialista delle donne, quando nel 1907 Clara Zetkin e Rosa Luxemburg organizzarono la prima conferenza internazionale della donna.

L’anno successivo, in America, il 3 maggio 1908 nel corso di una conferenza domenicale delle donne socialiste al Garrick Theater di Chicago, il conferenziere di turno non si presentò.

Fu allora che la socialista americana Corinne Brown decise di presiedere personalmente l’assemblea.

In quella conferenza, in seguito chiamata «Woman’s Day», il giorno della donna, si discusse di molti temi. Dallo sfruttamento da parte dei datori di lavoro ai danni delle operaie in termini di basso salario. Ma non solo. Anche dell’orario di lavoro, delle discriminazioni sessuali e del diritto di voto alle donne.

Fu così che negli Stati Uniti la prima e ufficiale giornata della donna fu celebrata il 28 febbraio 1909. Questa celebrazione si tiene, quindi, negli Stati Uniti d’America a partire dal 1909. In alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922.

Come festeggiare

Essendo una giornata di riflessione, la Giornata internazionale dei diritti della donna è l’occasione perfetta per dimostrare la forza e l’indipendenza.

Un’idea è, quindi, quella di affrontare un viaggio in solitaria o in gruppi di sole donne, tra le più belle capitali europee.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • YulefestYulefest

    L’inverno del sud in Australia ha luogo nei mesi di giugno, luglio e agosto. I mesi di dicembre e il

Leggi anche