Notizie.it logo

Grecia isole: quali sono le più belle e tranquille

grecia isole

Alla scoperta delle isole più tranquille e nascoste della Grecia.

La Grecia ha circa 227 isole abitate e la bellezza è condivisa equamente tra loro. Decidere quale visitare è la parte più difficile, poiché ognuna ha qualcosa di speciale da offrire. Quando si pensa alle isole greche, il pensiero va subito a Santorini e Mykonos; anche queste isole sono meritatamente popolari, non sono affatto le uniche isole belle. Ecco allora quali sono le isole più belle e tranquille della Grecia.

Grecia isole

Folegandros

Folegandros è il segreto meglio custodito della Grecia, anche se negli ultimi anni questa isola sta guadagnando sempre più popolarità tra i turisti. C’è qualcosa di affascinante e romantico in questa tranquilla isola delle Cicladi: situata ad un’ora da Santorini, Folegandros ha uno scenario simile e un tramonto mozzafiato.

Ma quest’isola non ha un aeroporto, motivo per cui non è affollata; pertanto, è possibile godere di piaceri semplici, solitudine e alloggi eleganti.

Milos e Idra

Un’altra destinazione emergente nelle Cicladi è Milos e il suo paesaggio lunare.

Formatasi grazie all’attività vulcanica e piuttosto unica nel suo aspetto, offre uno scenario perfetto ai fotografi.

Le spiagge qui non hanno nulla da invidiare a quelle caraibiche e meraviglie naturali sono completate da casette colorate sul mare, note come Assýrmata, che vengono utilizzate anche per conservare le barche da pesca durante l’inverno.

Per la sua bellezza, Idra, che si scrive anche Hydra o Ydra, è considerata tra le isole più belle di quelle in prossimità di Atene; inoltre, essendo abbastanza vicina alla capitale greca, è possibile visitarla in un solo giorno.

Ma la vera particolarità di questa isola è che i veicoli non sono ammessi, quindi i turisti potranno godersi una vacanza all’insegna del relax e senza il traffico dalla vita moderna. Il porto è uno dei più belli di tutta la Grecia.

Idra è nota anche per le sue associazioni bohémien; l’isola, infatti, ha ospitato molti scrittori, poeti, artisti e registi nel corso degli anni.

Del resto non c’è molto da vedere o da fare a causa della mancanza di strade, ma la città principale è un paradiso per gli yacht e si anima di tante feste in estate.

Andros e Paros

Un’altra isola a breve distanza da Atene è Andros, che però è stata protetta dal turismo di massa dai suoi ricchi proprietari terrieri. Tuttavia, oggi l’isola cicladica si sta lentamente affermando come destinazione principale per l’ecoturismo, il benessere, l’escursionismo e l’arte.

Qui è presente un sentiero escursionistico che attraversa tutta l’isola, dove si possono ammirare le gallerie d’arte attive nella sua bella capitale neoclassica e una serie di fantastiche spiagge. La fitta vegetazione scura conferisce alla luce una qualità speciale su Andros, così come il tintinnio dei numerosi corsi d’acqua e insenature dell’isola.

Paros sembra l’isola cicladica per antonomasia con i suoi mari turchesi, spiagge fresche e scintillanti edifici bianchi realizzati in marmo locale; inoltre, ospita alcuni dei villaggi costieri più pittoreschi della Grecia.

Per questi motivi, la sua reputazione di “Nuova Mykonos” sta prendendo sempre più piede.

Le strade strette si riempiono rapidamente di negozi boho, boutique, hotel e vita notturna.

Naxos e Amorgos

Naxos è poco distante da Paros, ma offre un’atmosfera nettamente diversa dal resto delle isole delle Cicladi. La sua affascinante capitale incorpora stili veneziani e ha una spiaggia sorprendentemente bella.

Offre dei bei posti anche nell’entroterra: i panorami dal Monte Zeus, i borghi storici di montagna, i templi antichi e le montagne verdeggianti. Osiamo dire che è la migliore isola greca per le spiagge sabbiose, ma con tutto ciò Naxos non è mai stata sovraffollata.

Con il suo aspro scenario roccioso e la tipica architettura imbiancata, la misteriosa Amorgos ha tutto ciò che un turista si aspetta da un’isola delle Cicladi. Ma siccome è una delle isole più remote della Grecia, attrae viaggiatori indipendenti, hippy e spiriti liberi. Ha anche una spiaggia di relitti per competere con il famoso Navagio di Zante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche