Notizie.it logo

Isola di Santa Lucia: cosa vedere nella baia meravigliosa dei Caraibi

Isola di Santa Lucia: cosa vedere nella baia meravigliosa dei Caraibi

Il panorama dei “Pitoni Gemelli”, che sono due vette di forma conica, è uno dei più belli di tutta l’area caraibica. Ma Santa Lucia offre anche spiagge da sogno e bei fondali. E la possibilità di praticare un gran numero di sport.

Se arrivate per mare, procedendo da sud verso nord, l’isola di Santa Lucia sarà in grado di stupirvi al primo sguardo. Il versante meridionale è dominato dai “Pitoni gemelli”, due vette di forma conica che sembrano galleggiare sull’acqua e che costituiscono uno dei panorami più belli di tutti i Caraibi. Ma Santa Lucia non vi deluderà nemmeno se arrivate in aereo, come fa la gran parte dei turisti che visita l’isola. Il numero dei flussi d’ingresso è in costante aumento, poiché negli ultimi anni Santa Lucia ha destato l’interesse dei principali tour operator internazionali. Ciò significa che sull’isola troverete un gran numero di resort che lavorano con la formula dell’all inclusive e che i prezzi sono un po’ più altri di quelli di altre isole della zona.

Ma a Santa Lucia potrete trovare anche qualche alloggio economico, e con un po’ di pazienza non vi sarà difficile scovare una caletta isolata.

Spiagge

A segnare la crescita dell’industria turistica di Santa Lucia sono stati il clima tropicale, la sabbia bianca e gli stupendi fondali. Gli amanti delle immersioni saranno felici di sapere che i paesaggi sottomarini sono straordinari, e non soltanto per l’infinita gamma di pesci che vi abitano: sott’acqua è un susseguirsi di grotte e di pareti che sprofondano negli abissi. Il panorama è suggestivo anche fuori dall’acqua. L’isola ospita una serie di spiagge da cartolina, incastrate tra uno sfondo di palme e una distesa d’acqua limpidissima. Se siete venuti qui per godervi una rilassante vacanza al mare, allora dovete dirigervi verso la costa occidentale, che è quella che si affaccia sul Mar dei Caraibi. Una delle spiagge più belle è Reduit Beach, nella Rodney Bay, dove troverete 7 chilometri di sabbia e un mare costantemente calmo.

Merita una giornata del vostro tempo anche la Jalousie Beach, che è situata ai piedi del più piccolo dei due “pitoni”. La spiaggia è l’ideale per nuotare e per fare il bagno, ma è un buon punto anche per immergersi o per praticare un po’ di snorkeling. A Santa Lucia vi è anche una riserva naturale, quella del Pigeon Island National Park. L’isola, di dimensioni ridotte, ospita un paio di spiagge molte suggestive.

Castries e Soufrière

La capitale di Santa Lucia è la cittadina di Castries, che è stata fondata in epoca coloniale. Nel corso dei secoli, tuttavia, Castries è stata colpita da diversi terremoti e i suoi edifici storici sono andati perduti per sempre. Se cercate una meta per prendervi un giorno di pausa dal sole dei Caraibi, un’idea potrebbe essere quella di visitare Soufrière. La cittadina, costruita dai francesi, vanta alcuni siti di interesso storico e un suggestivo panorama, poiché situata sotto ai due “pitoni”. A Santa Lucia vi è la possibilità di praticare un gran numero di sport.

Oltre alle immersioni, potrete fare un po’ di trekking nella giungla dell’entroterra, affittare una bicicletta per esplorare la strada costiera o, se siete abbastanza temerari, potrete arrampicarvi sulle pareti dei “Pitoni gemelli”.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche