Notizie.it logo

Koh Samui, l’isola gay friendly thailandese

koh samui

Koh Samui è meta ideale per le famiglie ma anche per le coppie gay che intendono godersi il mare e la spiaggia.

Koh Samui è la terza isola più grande della Thailandia e si trova a 600 km da Bangkok. Il turismo è la prima entrata dell’isola, ma nonostante questo si sono sviluppati ritmi di vita e atmosfere tipiche che attirano ogni anno sia famiglie sia coppie in viaggio di nozze provenienti da tutto il mondo. Il piatto tradizionale dell’isola è sicuramente una portata di pesce, condita con latte di cocco e curry. La calamita che attira le persone a visitare l’isola è la bellezza della spiaggia. La sua conformazione geologica, inoltre, permette la costruzione di alloggi direttamente sul mare e a prezzi contenuti per tutte le tasche.

I primi abitanti e le loro tradizioni

A partire dal VI secolo, una comunità di pescatori provenienti dalla Cina meridionale si stabilì sull’isola. Il nome all’epoca era Pulo Cornam, che deriva da Saboey, termine della lingua malese che significa “porto sicuro”. Si devono ai primi abitanti le piantagioni di palma da cocco presenti su tutto il lungomare: un segno distintivo dell’isola stessa.

I pescatori vivevano in abitazioni caratteristiche chiamate Na Thon: ad oggi si possono ancora vedere alcuni resti degli elementi architettonici. Negli anni Sessanta arrivarono i primi turisti: gli hippies. In quegli anni non esistevano strade e l’isola si presentava come un territorio incontaminato. Offriva diversi chilometri di giungla che gli hippies percorrevano a piedi. Inoltre, il monte Khao Pom dominava il territorio con i suoi 635 metri.

Turisti LGBT: locali a tema

Per una coppia di ragazzi gay, la meta migliore nell’isola è la città di Chaweng, nella zona ad est. Qui si trovano i migliori locali gay-friendly per passare una vacanza divertente e rilassante. Ci sono anche numerosi spettacoli, cabaret, pub e discoteche. Ad esempio la discoteca Bar Solo e il Chaweng Stadium Event Center. Il luogo in assoluto più apprezzato dalle coppie gay è il Pride Bar, locale attivo nell’organizzazione di eventi ogni settimana. Se invece siete interessati ad un aperitivo accompagnato da un massaggio thai, la scelta migliore è il K-Club Bar & Massage, uno dei primi locali aperti sull’isola.

Molto famoso per i suoi cocktail è anche il The Mix, apprezzato sia dai turisti sia dalla gente locale.

Le spiagge più belle

Da non perdere per tutti i visitatori dell’isola è la spiaggia di Chaweng: oltre 7 km di sabbia bianca finissima accompagnata da un mare azzurro limpido valorizzato dalla presenza delle palme da cocco e da noce. In questa zona sono presenti tutti i servizi di prima necessità: negozi, locali, pub, bar, ristoranti e persino Internet Cafè con musica dal vivo. Lamai Beach, invece, è la seconda meta più apprezzata sull’isola: qui si trovano hotel, pub, centri massaggi e spiagge a prezzi leggermente inferiori rispetto all’alternativa precedente. Lamai offre anche una serie di piccole spiagge appartate e lontane dal centro, ideali per quelle coppie che intendono godersi in tranquillità il meritato relax.

© Riproduzione riservata
Leggi anche