Lago del Predil: leggenda e informazioni

Tutte le informazioni per conoscere il Lago del Predil e la sua affascinante leggenda.

Sul Lago del Predil aleggia un’affascinante leggenda, che è interessante conoscere prima di una visita nel suo magnifico territorio.

Lago del Predil: leggenda

Il bellissimo Lago del Predil si trova nei pressi del borgo di Tarvisio, nel territorio che fa capo alla provincia di Udine.

Si tratta di uno dei luoghi naturali più belli da visitare durante un viaggio nel Friuli Venezia Giulia. Intorno a questo splendido specchio d’acqua esiste una leggenda, che è nota in tutta la regione. Prima di visitare il magnifico lago, è interessante conoscere le vicende che vengono narrate e costituiscono parte del patrimonio della tradizione friulana.

La donna nella tempesta

Secondo la narrazione all’interno del territorio in cui attualmente sorge il lago arrivò una donna.

Era una notte buia e tempestosa e la ragazza portava in braccio un bambino che aveva solo pochi mesi. Il freddo e la pioggia erano particolarmente forti, per cui la donna cercò riparo all’interno delle case del borgo di Raibl. Bussò presso le abitazioni dei cittadini ma nessuno le aprì la porta, nonostante l’evidente presenza del bambino.

lago predil

La casetta in collina

La donna giunse nei pressi di una casetta su una collina, abitata da una coppia di anziani molto poveri. I due fecero entrare la donna e il bambino e offrirono loro il poco pane che era rimasto in casa. I due anziani permisero alla ragazza di riposare in un letto con il suo bimbo. Durante quella notte la pioggia continuò in modo incessante e il paesino finì per riempirsi completamente di acqua.

Tutti gli abitanti del luogo morirono, dato che non avevano dato riparo alla madonna e a suo figlio. Al posto del paese il giorno dopo c’era un bellissimo lago, mentre della donna non si ebbe più alcuna notizia.

Cosa vedere sul Lago

Il Lago del Predil si trova all’interno di un paesaggio naturale meraviglioso da visitare. Arrivando sulle sponde dello specchio d’acqua si possono ammirare gli alti monti che sorgono nei dintorni della zona lacustre. Ovunque si può notare la presenza di una florida vegetazione, che arricchisce il paesaggio di splendide sfumature dalle tonalità verdeggianti. Su un lato della strada che conduce presso Sella Nevea si può ammirare una graziosa spiaggetta, sulla quale crescono sottili fili di erba. Stendersi sulla spiaggia nei pressi del lago permette di trascorrere momenti di totale relax. Esiste anche la possibilità di affittare un ombrellone e dei comodi lettini sui quali adagiarsi. Per gli amanti dello sport, è possibile persino noleggiare un pedalò e delle particolari biciclette che permettono di navigare le acque del lago. Nei pressi del lago si trova anche un bellissimo percorso avventura e una graziosa trattoria, nella quale gustare le specialità della tradizione culinaria locale.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atene: cosa vedere in 4 giorni tra storia e modernità

Castel Sismondo, Rimini: tutte le informazioni

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.